Cose da vedere a Positano: tutte le meraviglie della città, fiore all’occhiello della Costiera Amalfitana

Una delle città più belle della Costiera Amalfitana è Positano, luogo che ogni anno è meta di tantissimi turisti attratti non solo dal mare cristallino, ma dallo stile della zona, dai negozi e dai suggestivi vicoletti. Positano è una delle poche città, se non l’unica al mondo, ad essere costruito in altezza sulla montagna a picco sul mare, dove le casette tutte colorate regalano giochi di luci e colori mozzafiato. Scopriamo cosa c’è da vedere a Positano, le spiagge più belle e come vivere in pieno una giornata a Positano, senza perdersi nemmeno una delle caratteristiche di questa fantastica città.

Visitare Positano: alla scoperta della città dai mille colori

In questo paesaggio incomprensibile, solo il mare è orizzontale, e tutto ciò che è terra ferma è quasi perpendicolare. Queste sono le parole che il viaggiatore francese de Custine dedicò alla città di Positano, luogo costruito tutto in verticale, lungo la parete dei monti Lattari. Positano è una perla da conoscere per chi ama il mare ma non solo. I tantissimi turisti, specie stranieri, sono attratti dai colori della zona e dalla moda, che è diventata con il tempo un vero e proprio modello della “Moda Positano” che ebbe un forte successo specie negli anni ’60. Scopriamo tutte le bellezze da conoscere per chi visita Positano in un solo giorno o per qualche momento in più.

Cose da vedere a Positano: le spiagge più belle

Iniziamo questo tour alla scoperta dei posti da visitare a Positano partendo dalle spiagge. Il mare cristallino della città ti permetterà di goderti bagni rilassanti con la cornice delle casette colorate dietro di te, che specie al tramonto, rendono la zona una cartolina. Ma scopriamo insieme quali sono le spiagge più belle.

  • Marina Grande: questa è la spiaggia più famosa di Positano, meta di turisti che accalcano la spiaggia e scelgono la zona dalle acque turchesi che con gli anni è confermata Bandiera Blu. Probabilmente avrai già visto questa spiaggia nelle foto che ritraggono Positano, dove da un lato c’è la vista agli isolotti de Li Galli e dall’altra le tante case colorate poste una accanto all’altra.
positano spiaggia
  • Fornillo: se preferisci la tranquillità allora opta per questa spiaggia, molto meno affollata di Spiaggia Grande, più piccola ma allo stesso modo attrezzata. Da qui è possibile vedere una delle torri saracene che caratterizzano la Costiera Amalfitana.
  • Laurito: questa spiaggia è da scegliere se preferisci immergerti nella natura selvaggia. È piccola e raggiungibile tramite una scala dall’Hotel San Pietro, ma è l’ideale se ami la calma, e puoi scegliere se sostare nella zona pubblica o privata.
  • Arienzo: nota anche come la spiaggia dei trecento gradini, Arienzo deve il suo nome alla scalinata, unico punto d’accesso alla spiaggia. Scendendo verso il litorale è possibile ammirare tante ville appartenute a diversi personaggi dello spettacolo.
positano visitare
Leggi anche: Amalfi: cosa vedere in una delle città più belle della Costiera

Cosa visitare a Positano? La chiesa di Santa Maria Assunta

Tra i luoghi caratteristici della città, che rientrano nella lista di cosa vedere a Positano c’è sicuramente la Chiesa di Santa Maria Assunta, nota per la cupola arricchita di maioliche colorate. A differenza dell’esterno così particolare, l’interno ha delle caratteristiche classiche e nella Chiesa l’elemento che cattura l’attenzione è la statua della Madonna nera bizantino con il bambino.
Secondo una leggenda, legata a questa statua, la nave che la trasportava si fermò nei pressi di Positano dato che i marinai furono chiamati dalla voce della Vergine che ripeteva loro di fermare lì la statua intimando “posa, posa” (da cui il nome Positano)

positano cose da vedere
Inizialmente, sempre secondo la leggenda, la statua della Madonna nera venne posta nella Chiesa di San Vito che però fu distrutta. La scultura venne ritrovata su un albero dove è stata costruita poi l’attuale Chiesa di Santa Maria Assunta.
In realtà la statua venne portata in città dai monaci benedettini, anche se i cittadini preferiscono attenersi alla leggenda.
Un’altra curiosità riguardo la chiesa sono i resti che giacevano al di sotto dell’edificio: una villa romana distrutta durante l’eruzione del Vesuvio del 79 d.C., di cui è stata rinvenuta una sala con un mosaico con rappresentazioni marine. Dal 2018 è possibile visitare il sito archeologico e le cripte della Chiesa tramite il Museo Archeologico Romano di Positano.
città positano
Leggi anche: Procida: 15 cose da vedere nell’isola Capitale della Cultura 2022

Cose da fare a Positano: una passeggiata tra il centro storico e i vicoli

Positano è una città abbastanza raccolta, quindi le cose da visitare a Positano possono racchiudersi in una visita di in un giorno e senza fretta, e tra queste ci sono sicuramente il centro storico e i vicoli, le viuzze che permettono di salire e scendere lungo la città, scoprendo botteghe, negozi di moda e locali curati. Passeggiare lungo le strade di Positano ti immergerà in un mondo senza tempo, dove tutto va a rilento e dove per un attimo ti dimentichi dello stress e della vita frenetica, lasciandoti solo accompagnare dai colori dei fiori che si trovano sui tralicci sopra la tua testa (grazie alle costruzioni create per rendere alcune zone da passeggio più in ombra) e dalla voglia di shopping. Molti dei negozi della città hanno prezzi non propriamente economici, ma sapranno offrirti prezzi unici tipici della moda Positano come gli abiti di lino o i sandali di cuoio e i zoccoli di sughero.

positano in un giorno
Leggi anche: Cosa vedere a Sorrento: le bellezze della città più famosa della Penisola Sorrentina

Tra le bellezze da vedere a Positano: le torri saracene

Rientrano nella lista di “Positano: cosa vedere” sicuramente le Torri saracene tipiche della costiera amalfitana. Costruite nel ‘500 come difesa dalle navi dei pirati, ad oggi le torri restano un elemento caratteristico della città. Le più importanti all’epoca erano quelle di Fornillo, Sponda e Trasita. Il compito delle sentinelle poste sopra la torre principale, Torre Campanella, era quello di avvertire il popolo di rifugiarsi nei boschi per evitare l’attacco dei pirati.

positano da vedere
Leggi anche: Isola di Capri: 10 cose (e più) da vedere, itinerari e attrazioni della regina delle Isole Flegree

Come arrivare in città e come visitare Positano

Per raggiungere Positano è possibile scegliere l’autostrada A3 con uscita Vietri sul Mare e poi la statale 163, anche se, specie in estate, è molto affollata.
Con i mezzo pubblici invece ecco le possibili opzioni a seconda del punto di partenza:

  • da Napoli: circumvesuviana fino a Sorrento e bus SITA fino direzione Amalfi;
  • da Salerno: bus SITA per Amalfi o se preferisci traghetto;
  • da Sorrento: bus SITA verso Amalfi;
  • da Amalfi: bus SITA per Sorrento o traghetto per raggiungere Positano via mare ed evitare il traffico.

Una volta arrivati a Positano ti consigliamo di muoverti a piedi anche se i percorsi sono alquanto lunghi. La maggior parte dei parcheggi infatti sono a pagamento e con tariffe alte, mentre le vie di autobus collegano bene la città.

Leggi anche: Cosa vedere a Ischia: tutte le bellezze dell’isola da non perdere

Un giorno a Positano: cosa mangiare?

Dopo aver visto di Positano le cose da vedere, passiamo invece a scoprire cosa mangiare in un giorno a Positano. Tra le delizie della zona ci sono le mozzarelle in foglie di limone, ma soprattutto il pesce fresco cucinato in ogni variante: vongole, cozze e le alici di Cetara, tutto a Positano è da leccarsi i baffi!
E per i più golosi proponiamo si assaggiare il dolce tipico: la delizia al limone con glassa al limone e pan di spagna imbevuto di limoncello, impossibile resistere!

positano cosa mangiare
Leggi anche: 10 cose (e più) da vedere a Napoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
© 2021 Cose di Viaggio è un sito Giddy Up Srl - P.IVA 14849541009
Close