Palazzo Reale Hofburg di Vienna: orari, biglietti e tante curiosità sul Castello di Sissi

Le cose da vedere a Vienna sono tante, ma Hofburg è il fulcro della città. Questo palazzo imperiale immenso ricorda il fasto dell’impero asburgico e fa sognare i visitatori con le tante attrazioni. Il Tesoro Imperiale e il Museo delle Argenterie lasciano senza fiato e ci fanno immergere nel mondo della Principessa Sissi e della sua corte. Leggi di seguito tutte le informazioni sul Palazzo Reale Hofburg per scoprire tutto ciò che c’è da vedere al suo interno.

Hofburg a Wien, simbolo di un impero

Vienna è una città unica ricca di bellezze artistiche e culturali. A Vienna da vedere assolutamente c’è Hofburg Palace, un castello fermo nel tempo, che è il simbolo della nazione moderna e della grandezza dell’impero Asburgico, uno dei più importanti d’Europa.
Il palazzo imperiale di Vienna è meta di milioni di turisti, non solo per il pregio architettonico, per la storia importante che evoca, ma anche perché nel complesso dell’Hofburg Palace in Vienna si trovano bellezze mozzafiato. Tra questi luoghi da visitare a Vienna di certo il Museo di Sissi, ma anche la Scuola d’Equitazione Spagnola e il Tesoro Imperiale.
A Vienna, Hofburg, non è solo il Palazzo Reale, ma anche uno scrigno di tesori culturali ed artistici, da vedere a Vienna assolutamente.

hofburg wien

La storia del Palazzo di Hofburg a Vienna

A Vienna il palazzo imperiale è da sempre sede del potere austriaco. Il primo nucleo della reggia di Vienna venne costruito in epoca medievale, sotto forma di un castello fortificato, la cui presenza è attestata già nel tredicesimo secolo. Quest’importante palazzo di Vienna fu in precedenza sede della monarchia e dell’impero asburgico, mentre adesso ospita la presidenza della Repubblica austriaca e alcuni uffici ministeriali.
L’Hofburg Palace di Vienna è stato ampliato e rimaneggiato tantissime volte, creando così la disposizione degli edifici non omogenea, visibile ai giorni nostri. Ecco un elenco degli interventi più significativi:

  • Sedicesimo secolo: il cuore medievale della fortezza, la cosiddetta “ala Svizzera” dal nome della guardie che vi stazionavano, cambia volto con la creazione della facciata rinascimentale. Si creano anche le stalle di palazzo, Stallburg. In questo secolo venne eretta l’ala detta “Amalienburg”, tra le più visitate in quanto si tratta del vero palazzo di Sissi a Vienna, gli appartamenti in cui visse l’amata imperatrice, originariamente destinati all’imperatrice Amalia.
  • Diciassettesimo secolo: un italiano, Filiberto Lucchese, progettò, per l’imperatore Leopoldo I, “l’ala Leopoldina”, che connetteva quella “Svizzera” con l'”Amalienburg”. L’edificio è in stile rinascimentale ed oggi ospita gli uffici del presidente della Repubblica, anche se in precedenza era utilizzata dall’imperatrice Maria Teresa. Nei sotterranei di quest’edificio, si trovava la cantina di corte.

  • Diciottesimo secolo: viene progettata un’ala specifica dell’Hofburg di Vienna per ospitare la libreria di corte, oggi “Libreria Nazionale Austriaca”, ma anche l'”Ala Redouten” sede di balli fastosi, oggi trasformata in un centro congressi. Di questo periodo sono anche l'”ala della Cancelleria” e la “Winter Riding School”.
  • Diciannovesimo secolo: vengono aggiunti al palazzo reale di Vienna, la “sala delle Cerimonie” che ospiterà numerosi balli e l'”ala di San Michele”, dalla facciata curva.
  • Ventesimo secolo: ad inizio del secolo si progetta un ulteriore ingrandimento a Vienna del palazzo reale. Viene costruito il “New Hofburg”, dall’imponente facciata, ora sede di musei e collezioni. Si voleva in realtà realizzare un grande “Forum imperiale”, che non venne ultimato.
hofburg palace

Hofburg: il castello di Sissi a Vienna

Hofburg è il palazzo di Sissi, la più famosa e amata imperatrice d’Austria, diventata una leggenda. Elisabetta di Baviera divenne imperatrice dell’impero asburgico il 24 aprile del 1854, grazie al matrimonio con l’imperatore Francesco Giuseppe. La fama di questa giovane donna ha oltrepassato i confini nazionali e temporali, riuscendo a parlare alle nuove generazioni, per il suo carattere ribelle e la sua vita complicata. Il palazzo di Sissi a Vienna, in cui la regnante visse, la ricorda con un’esposizione: il Museo di Sissi a Vienna. Ma esistono altri castelli di Sissi a Vienna, come lo straordinario Schönbrunn.

Castello di Sissi: il museo da visitare per ripercorrere la storia della principessa

A Vienna Sissi ha lasciato il segno. Nel Museo di Sissi sono raccolte tante importanti testimonianze dell’imperatrice.
Il marito di Sissi, l’imperatore Francesco Giuseppe, s’innamorò perdutamente della giovane donna e si spostò dall’amata Baviera a Vienna. Nell’esposizione del palazzo della principessa Sissi sono conservati degli oggetti appartenuti alla regnate e la sua storia viene raccontata attraverso i suoi scritti, che raccontano anche la sua nostalgia per la spensieratezza della sua giovinezza. Nella residenza di Sissi a Vienna sono conservati anche dei vestiti dell’imperatrice, i suoi gioielli, la sua cassetta del pronto soccorso e la riproduzione del vagone del treno nel quale viaggiava. Tra i vari oggetti contenuti nel palazzo reale di Sissi a Vienna anche il mantello utilizzato per coprire il corpo della principessa dopo l’aggressione e i suoi famosi gioielli da lutto. Dal museo si accede alle stanze residenziali della coppia imperiale. Quelle di Francesco Giuseppe sono particolarmente austere, secondo le preferenze dell’imperatore.

palazzo imperiale vienna

Palazzo reale a Vienna, cosa vedere?

A Vienna al palazzo di Sissi, oltre all’emozionante museo che ricorda la principessa, ci sono molte altre cose da visitare. L’Hofburg Palace di Vienna ospita altri tesori, che sono delle cose visitare da Vienna assolutamente.

  • Burgkapelle: la cappella di Hofburg a Vienna è molto antica. Venne costruita addirittura nel tredicesimo secolo al tempo di Federico III, ma poi subì dei rimaneggiamenti in stile gotico e barocco. Originale la volta in legno, il baldacchino e alcune statue. Cosa fare a Vienna di particolare? Assistere ad un concerto dei Piccoli Cantori Viennesi in questo gioiello medievale del Palazzo Reale di Vienna.
  • Scuola d’Equitazione Spagnola: a Vienna il palazzo reale di Sissi dà varie possibilità di divertimento. Una delle più particolari è lo spettacolo della Scuola d’Equitazione Spagnola. Si tratta di una particolare scuola d’equitazione, che utilizza un modello d’insegnamento rinascimentale, unico al mondo. Nel palazzo di Hofburg vengono addestrati dei cavalli Lipizzani, nome che deriva dalla città d’origine degli animali, la slovena Lipizza. Questi stupendi esemplari sono ospitati nella Winterreitschule. Chi visita Vienna può assistere all’addestramento dei cavalli e dei cavalieri di quest’antica scuola. Il contesto è fantastico: un’ala barocca del castello.

  • Tesoro imperiale: nell’ala più antica dell’Hofburg Palace a Vienna, quella svizzera, si trova una particolare attrazione della città, il maestoso Tesoro Imperiale. Questa raccolta di preziosi lascia senza fiato. Al suo interno si trovano cimeli dal valore inestimabile e che raccontano secoli di storia. C’è la corona del Sacro Romano Impero di forma ottagonale e con elementi biblici, ma anche quella dell’impero asburgico, fatta realizzare da Rodolfo II d’Asburgo a inizio seicento. Ma ancora ci sono i gioielli della principessa Sissi e di altri regnanti e notabili austriaci. Nel Tesoro si trovano anche delle reliquie, vesti e insegne utilizzate in momenti importanti, come le incoronazioni.
  • Museo delle Argenterie: nell’Hofburg di Vienna le cose da vedere sono molteplici. Meraviglioso è anche il Museo delle Argenterie, che sorprende il visitatore con i 7000 oggetti esposti. Questa collezione unica raccoglie tutti i servizi e gli strumenti per la tavola della corte viennese. Si tratta di pezzi meravigliosi, come il centrotavola lungo 30 metri, utilizzato per l’incoronazione di Ferdinando I come re del territorio lombardo-veneto, parte dell’impero asburgico. Ma ancora un servizio in argento da 140 persone e delle porcellane orientali. L’esposizione si trova nell’ala della Cancelleria imperiale dal 1995; gli oggetti qui custoditi erano precedentemente in carico alla Camera delle argenterie e al Gran maestro della Camera.
  • Gli altri musei: a Vienna, nel palazzo di Sissi, si trovano altre esposizioni. Nell’ala dell’Albertina è ospitato il più grande Museo di opere grafiche al mondo, più di un milione tra disegni e stampe. Alcuni anche di artisti illustri, come Klimt, Monet e Renoir. Nella parte più recente del castello di Vienna, da visitare anche la collezione di armi, il Museo di Etnologia e la collezione di antichi strumenti musicali.

Palazzo reale di Vienna: l’indirizzo e come raggiungere Hofburg

Cosa vedere a Vienna in 2 giorni? Senza alcun dubbio non si può ripartire senza fare un tuffo nella Vienna della corte imperiale e in quella di Sissi. Vienna si sviluppa intorno al suo castello, Hofburg. Una struttura che copre 240.000 m² e si divide in ben 18 ali, che vista la sua posizione centrale è facilmente raggiungibile. Vediamo come:

  • metropolitana: la linea arancione o U3 porta al castello, la fermata è Herrengasse;
  • tram: Hofburg si può raggiungere con le linee 1, 2, 71 o D, scendendo a Burgring;
  • autobus: linee 1A o 2A, scendere a Michaelerplatz.

Hofburg Palace: tickets e orari

A Vienna tra i luoghi da visitare Hofburg, ma anche i tanti musei che ne fanno parte. Di seguito delle informazioni utili per organizzare al meglio la visita a questo castello unico.

Orari d’apertura di Hofburg

  • Museo di Sissi, appartamenti imperiali e Museo delle argenterie: da giovedì a domenica dalle 10 alle 17;
  • Burkapelle: da lunedì a giovedì dalle 11 alle 15, venerdì dalle 11 alle 13;
  • Scuola d’equitazione spagnola: tutti i giorni dalle 9 alle 16;
  • Tesoro Imperiale: tutti i giorni dalle 9 alle 17.30;
  • Museo dell’Albertina: lunedì, martedì, giovedì, sabato e domenica dalle 10 alle 18; mercoledì e venerdì dalle 10 alle 21.

Palazzo reale di Vienna prezzi

  • Museo di Sissi, appartamenti imperiali e Museo delle argenterie: 15 euro;
  • Scuola d’equitazione spagnola: 15 euro;
  • Tesoro Imperiale: 12 euro;
  • Museo dell’Albertina: 17,90 euro.
vienna hofburg

Castello di Hofburg: le curiosità da conoscere prima della visita

Pochi luoghi al mondo rappresentano, come Hofburg, una nazione ma anche numerose pagine di storia europea. Intorno a questo castello unico ruotano alcune curiosità:

  • Esiste un’altra residenza asburgica denominata Hofburg e si trova a Innsbruck. Si tratta della residenza estiva della famiglia imperiale;
  • Nel Tesoro imperiale sono custoditi anche il più grande smeraldo tagliato al mondo una coppa d’agata, ritenuta essere il Sacro Graal. Ma ancora un cimelio che si ritenne fosse addirittura il corno di un unicorno. Infine Hofburg conserva il più grande tesoro medievale;
  • La cantina di Hofburg si estendeva su tre piani;
  • La Scuola d’Equitazione è detta spagnola perché dalla nazione iberica provenivano i primi esemplari dell’accademia;
  • Nel palazzo imperiale si trovano delle stufe in ceramica settecentesche. Questi oggetti venivano riscaldati esternamente alle stanze e poi riportati al loro luogo d’utilizzo.

Hofburg, le recensioni dei visitatori

A Vienna a visitare Hofburg sono numerosissimi turisti ogni anno. I pareri di questi visitatori possono essere utili per organizzare al meglio la propria visita e per farsi un’idea di cosa si potrà osservare in questo luogo unico. Le recensioni sono consultabili anche sulla pagina ufficiale di Tripadvisor di Hofburg.
visitare viennavienna

vienna visitacosa vedere a vienna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
© 2021 Cose di Viaggio è un sito Giddy Up Srl - P.IVA 14849541009
Close