Sainte Chapelle: alla scoperta del capolavoro gotico di Parigi

Gioiello gotico di Parigi, la Sainte Chapelle si trova a pochi passi da Notre Dame, nel quartiere Ile de la Citè. Divisa su due piani, la Chiesa, edificata da Luigi IX, incanta con i sui 600 metri quadrati di vetrate e rappresenta uno splendido esempio di arte medioevale. Oggi la Sainte Chapelle è una chiesa sconsacrata, teatro di numerosi eventi e concerti di musica classica. Ma qual è il prezzo d’ingresso e quali sono gli orari d’apertura dell’opera? Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla Sainte-Chapelle di Parigi.

La Sainte Chapelle: un esempio di arte gotica a Parigi

Considerata la Chiesa più bella di Parigi, la Sainte-Chapelle, è uno splendido esempio di arte gotica che incanta i turisti con le sue vetrate maestose e i suoi giochi di luce. Costruita nel 1248 da Luigi IX, la cappella è una delle opere più suggestive di Parigi oggi, simbolo di eleganza e di stile. Il soffitto a volta e le 15 finestre della Saint Chapelle regalano immagini uniche in grado di catapultare il viaggiatore in un’atmosfera mistica e intima. Ma qual è la storia della Sainte Chapelle di Parigi e quali segreti nasconde? In basso sono disponibili tutte le informazioni utili per visitare la Chiesa e tante curiosità sull’opera di Luigi IX.

Parigi, Sainte Chapelle: la storia della cappella di Luigi IX

Tra i luoghi da visitare a Parigi la Saint Chapelle merita un posto di primo piano. Posizionata nel quartiere di Ile de la Citè, vicina alla cattedrale di Notre Dame, la Chiesa è stata costruita con lo scopo di custodirvi le reliquie della Passione e rappresentare il potere il regno di re Luigi IX. La Sainte Chapelle è stata edificata infatti per conservare la corona di spine di Gesù e un pezzo della vera croce, acquistati dal sovrano di Francia nel 1239 dall’Imperatore di Costantinopoli. La cappella inoltre era il luogo in cui venivano custoditi gli archivi reali ed è stata divisa in due livelli: in alto venivano ospitati il Re e la Famiglia reale, in basso i nobili e alla servitù. Trasformata in un archivio da Napoleone, la Chapelle è stata danneggiata durante la rivoluzione francese, e ha superato incendi e inondazioni. Nel 1871 infatti è stata addirittura riempita di petrolio, ma l’incendio non è stato mai appiccato. Fortunatamente le vetrate della Sainte Chapelle, che oggi è una Chiesa sconsacrata, sono sopravvissute negli anni a ogni danneggiamento, e sono uno splendido esempio di arte del XIII secolo. Restaurata nel corso della metà del XIX secolo, oggi la Sainte Chapelle incanta per la sua architettura elegante e fa da scenario a numerose rassegne musicali e concerti, mentre le reliquie acquistate da Luigi IX sono state trasferite a Notre Dame.

sainte chapelle paris

Sainte Chapelle Paris: come raggiungere la chiesa gotica

Per gli appassionati di arte gotica la Chapelle di Parigi è uno dei monumenti francesi da non perdere. Famosa per le sue vetrate, la chiesa sconsacrata si trova precisamente a Boulevard du Palais, ed è raggiungibile attraverso metro, autobus e Rer.
Ecco nel dettaglio come arrivare alla Sainte-Chapelle con i mezzi pubblici:

  • Metro: prendere la linea 4 e scendere a Citè;
  • Rer: prendere la linea B o C e scendere a St-Michel Notre Dame;
  • Bus: prendere le linee 21, 27, 38, 85 o 96.

Biglietti Sainte Chapelle: orari, prezzi e sito ufficiale

Intima ed elegante la Saint Chapelle di Parigi è uno dei posti da visitare durante un viaggio nella capitale francese. Ma quali sono i prezzi dei biglietti e gli orari in cui accedere alla Chiesa ?
Ecco nel dettaglio tutte le informazioni utili sull’opera di Parigi edificata da Luigi IX.

Parigi Sainte Chapelle orari:

  • dall’1 marzo a al 31 ottobre: 9:30-18:00
  • dall’1 novembre al 28 febbraio: 9:00-17:00

Sainte Chapelle biglietto:

  • adulti: 10 euro
  • ridotto: 8 euro

L’ingresso alla Saint Chapelle per i minori di 18 anni, e i cittadini sotto i 26 anni residenti nell’Unione Europea, è gratuito. Per assistere alle mostre è previsto un supplemento di 1.50 euro, mentre il biglietto combinato che consente l’ingresso alla cappella e al Conciergerie costa 15 euro. La cappella è chiusa inoltre nelle giornate del 25 dicembre, 1 gennaio e 1 maggio.
Dallo scorso 30 ottobre la chiesa è chiusa a causa del Covid, per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito ufficiale della Saint-Chapelle di Parigi.

sainte chapelle esterno

Cosa vedere a Parigi: l’architettura, la pianta e le vetrate della Sainte Chapelle

Famosa per le splendide vetrate, che rappresentano le scene dell’Antico e Nuovo Testamento, la Saint Chapelle rappresenta una tappa obbligata in ogni viaggio a Parigi. Fotografare la chiesa sconsacrata dall’esterno, per immortalare la sua splendida facciata, e entrare all’interno, per godere dei giochi di luci regalati dalle vetrate, rappresenta un’esperienza unica.
Circondata dal palazzo di Giustizia di Parigi, e a pochi passi da Notre Dame, la Sainte Chapelle ha una pianta classica rettangolare e presenta un abside a forma di poligono. La Chiesa si estende inoltre su due piani che accolgono nel dettaglio: la Cappella Inferiore e quella Superiore.

sainte chapelle
Ma quali sono nel dettaglio i tesori della Sainte Chapelle di Parigi?
Comune a entrambe le cappelle, la facciata esterna della chiesa è tutta da ammirare.  Da qui si aprono i portici che portano alle due cappelle. Quello in basso apre all’ingresso della Cappella Inferiore, con un portale sormontato da una lunetta che raffigura l’incoronazione di Maria. Mentre nell’ingresso della Cappella Superiore viene raffigurato il Cristo in trono, con i segni della Passione e i Santi.
Tra gli elementi da ammirare all’esterno della  Sainte-Chappelle c’è la guglia che è stata distrutta ben tre volte nel corso della storia, a causa degli incendi. La struttura attuale, alta 75 metri, è stata infatti costruita nel 1853  e dona alla chiesa una forma snella e allungata.

parigi gotica
Guglia Sainte-Chapelle

Nella parte bassa della Sainte-Chapelle c’è la Cappella Inferiore, con un struttura a tre navate, alta circa 7 metri. Il piano basso è dedicato alla storia della Vergine Maria e accoglie nel pavimento le tombe dei sacerdoti che hanno guidato la chiesa. Nell’ingresso della Cappella Inferiore è presente inoltre la statua della Vergine che dà il benvenuto ai turisti.

san chapelle
Cappella Inferiore

Simbolo di grandezza ed eleganza la Cappella Superiore è stata la sede del Re e della famiglia reale. L’accesso al secondo piano della chiesa avviene attraverso una scalinata a spirale e l’ambiente affascina subito il turista con le sue finestre del XIII secolo, le più antiche di Parigi. La Saint Chapelle incanta con i sui 600 metri quadrati di vetrate che raccontano scene bibliche, dalla Genesi alla Crocifissione di Cristo, e vanno lette dal basso verso l’alto. Il consiglio per i turisti è quello di dotarsi di un binocolo per poter ammirare anche i pannelli più alti.  Nella Cappella Superiore è possibile ammirare il rosone, formato da 86 vetri, che ritrae le scene dell’Apocalisse di San Giovanni, l’opera è stata donata nel 1485 da Carlo VIII.

sainte chapelle descrizione
Rosone Sainte-Chapelle Parigi

Tra le vetrate della Sainte-Chapelle figurano anche quella che sovrasta l’abside, la finestra della Passione di Cristo, e la vetrata delle reliquie, con le storie di Sant’Elena e San Luigi. Nella cappella superiore sono presenti inoltre le statue dei dodici apostoli, che sormontano le colonne. In realtà solo la quinta è originale, le altre sono state distrutte durante la rivoluzione francese e poi restaurate.

sainte chapelle vetrate

Curiosità sulla Sainte Chapelle di Parigi: i segreti di Luigi IX

Non tutti sanno che la santa cappella di Parigi nasconde segreti inaspettati. Luigi IX infatti ha fatto grande uso del simbolismo all’interno della Sainte Chapelle disseminando immagini che accrescono il fascino della chiesa gotica.
Ecco nel dettaglio tutte le curiosità sulla cappella di Ile de la Citè.

  • Oltre a rispettare le proporzioni considerate perfette in arte, la cappella di Filippo IX nasconde all’interno i simboli della sua famiglia. Il giglio infatti sarebbe un riferimento al padre, morto quando Luigi IX aveva solo 3 anni, mentre il castello sarebbe un riferimento alla casata della madre, Bianca Di Castiglia.
  • Non tutti sanno che Luigi IX ha fatto aggiungere alla Sainte Chapelle un oratorio, detto Oratorio di San Luigi, da cui il sovrano poteva seguire le funzioni attraverso una griglia nel muro, senza essere visto dal popolo.
  • Un’altra curiosità legata alla cappella di Parigi riguarda proprio la famiglia reale e il modo con cui seguiva le messe. Durante le funzioni infatti sedeva ai due lati della cappella, nei seggi della famiglia reale appunto, che erano posizionati lontani dagli altri fedeli.
la sainte chapelle

Recensioni sulla Sainte-Chapelle: i consigli dei turisti

La Sainte Chapelle con le sue vetrate simbolo di eleganza e magnificenza incanta gli occhi e arricchisce l’anima. Emblema della Parigi gotica, la chiesa, leggendo le recensioni dei viaggiatori, rappresenta una tappa irrinunciabile durante un viaggio nella capitale francese. Piccola, ma suggestiva, la Sainte Chapelle di Parigi è una delle mete più gettonate dai turisti che consigliano di assistere anche a uno dei concerti serali organizzati al suo interno, prenotando online. In basso sono disponibili alcune recensioni dei viaggiatori e, nella pagina dedicata di Tripadvisor, sono disponibili altri commenti utili.

vedere a parigiparigi da non perdere
parigi chiesarecensione parigi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
© 2021 Cose di Viaggio è un sito Giddy Up Srl - P.IVA 14849541009
Close