Cosa vedere a Firenze in 2, 3, 4 e 5 giorni: tanti itinerari da scoprire

Firenze è una di quelle città in cui il tempo sembra davvero volare. Passeggiare tra i vicoli del centro storico, girare l’angolo e trovarsi di fronte a delle vere e proprie meraviglie artistiche e architettoniche come il Duomo di Firenze, il suo battistero, Ponte Vecchio… Quando siamo in vacanza a Firenze, le cose da vedere sembrano non finire mai. Purtroppo, però, a meno che non decidiate di trasferirvi in pianta stabile, avrete bisogno di sapere cosa vedere a Firenze in 2, 3, 4 o 5 giorni!

Cosa visitare a Firenze? Una città tutta da scoprire

Avete qualche giorno libero e cercate una città d’arte che però sia anche dinamica? Magari non troppo a Nord, ma nemmeno troppo a Sud. Possibilmente dove ci siano tantissime cose da vedere, ma anche da mangiare e bei negozi in cui fare shopping? La soluzione è presto fornita: quello che state cercando è un soggiorno a Firenze! Ecco tutti i consigli e gli itinerari di cui avete bisogno per organizzare al meglio la vostra vacanza a Firenze!

Cosa vedere a Firenze in due giorni?

Visitare Firenze in sole quarantotto ore è una vera sfida, ma non impossibile. Fortunatamente la maggior parte delle cose da vedere a Firenze si trova relativamente vicina al centro e raggiungibile a piedi in un percorso abbastanza lineare, quando non è possibile ricorrere ai mezzi pubblici.

Primo giorno

Partendo dalla stazione ferroviaria di Santa Maria Novella (quella più centrale), si possono infatti vedere:

  • la meravigliosa basilica di Santa Maria Novella
  • proseguendo su Via del Giglio, si arriva alla Basilica di San Lorenzo e la vicina Biblioteca Medicea Laurenziana.
  • imboccando Via dei Conti e proseguendo su Via Ferdinando Zannetti si apre uno degli scorci più belli di Firenze: il Battistero di San Giovanni con alle spalle la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, il Duomo di Firenze in cui ammirare la Cupola di Brunelleschi, e il Campanile di Giotto. Sia che si intenda visitare tutte e tre le attrazioni che solo, per esempio, salire ad ammirare il panorama sulle terrazze del Duomo o restare a bocca aperta davanti al capolavoro del Vasari, assicuratevi di prendervi tutto il tempo di cui avete bisogno per ammirare questo gioiello dell’arte e dell’architettura rinascimentale.
  • se avete ancora le forze per camminare un altro quarto d’ora lungo Via Ricasoli, arrivate anche alla Galleria dell’Accademia, dov’è conservato il David di Michelangelo.

Si tratta di un percorso lungo circa 1,2 km, quindi molto breve e adatto a tutti. Ciononostante, molto probabilmente per completare questo itinerario vi basterà appena una giornata.

Secondo giorno

Cosa fare a Firenze durante il vostro secondo e ultimo giorno di permanenza? Manco a dirlo, almeno mezza giornata andrà dedicata, d’obbligo, alla scoperta della Galleria degli Uffizi. Ovviamente è impensabile recarsi sul posto e sperare di entrare in tempi celeri, se non acquistando preventivamente un biglietto online. Prima di arrivare agli Uffizi vale la pena fare un salto a Piazza della Signoria, la piazza di Firenze per eccellenza, dove si trova il Palazzo Vecchio.
Da lì, attraversando il Ponte Vecchio e proseguendo su Via dei Guicciardini, in meno di 10 minuti arrivate a Palazzo Pitti. Non perdete l’occasione di passeggiare nell’adiacente Giardino di Boboli prima di tornare indietro.

Leggi anche: 10 (e più) cose da vedere a Firenze per un soggiorno indimenticabile.

Firenze: cosa vedere in tre giorni

Gli itinerari che vi abbiamo proposto per visitare Firenze in due giorni possono restare pressoché invariati. Il motivo? A Firenze i luoghi di interesse sono moltissimi, e con solo due giorni a disposizione quasi sicuramente avrete solo il tempo di ammirarli dall’esterno.
Per quanto riguarda la sola Galleria degli Uffizi, poi, generalmente è consigliabile dedicarle un’intera giornata.
Con tre giorni a disposizione potete comunque scegliere se aggiungere altre cose da visitare a Firenze o se, più semplicemente, dedicare più tempo alle attrazioni che più vi interessano. Noi vi consigliamo la seconda opzione, ma se non riuscite proprio a resistere alla voglia di esplorare, ecco altri posti da visitare a Firenze:

firenze da vedere
Basilica di Santa Croce
  • All’interno di Palazzo Pitti, oltre agli sfarzosi appartamenti reali, ci sono ben cinque musei e l’importantissima Galleria Palatina. Nello specifico, troviamo il Museo della Moda e del Costume, la Galleria d’Arte Moderna, il Museo delle Porcellane, il Museo degli Argenti (anche detto Tesoro dei Granduchi) e il Museo delle Carrozze. Ce n’è abbastanza per essere occupati tutto il giorno!
  • Poco distante da Palazzo Pitti troviamo un altro gioiello dell’arte rinascimentale: la Cappella Brancacci. Con i suoi affreschi di Masolino, Masaccio e Filippino Lippi è senza dubbio una delle tappe obbligate per gli amanti dell’arte.
  • A cinque minuti a piedi da Piazza della Signoria, invece, troviamo un’altra Chiesa molto importante per il patrimonio artistico e culturale di Firenze. Parliamo della Basilica di Santa Croce, di cui vi bastano due informazioni per comprenderne la bellezza: qui nacque la cosiddetta “Sindrome di Stendhal“. Lo scrittore francese, dopo aver ammirato le opere all’interno della basilica (tra cui alcune di Giotto e Donatello) descrisse i sintomi di quelli che, successivamente, divenne un vero e proprio disturbo associato all’immensa bellezza dell’arte. E non è tutto: in Piazza Santa Croce è nato il Calcio Storico!
cosa vedere firenze
Palazzo Vecchio
Leggi anche: Scopri tutte le attrazioni e le curiosità su Napoli.

Cosa vedere a Firenze in quattro giorni

Le cose da fare a Firenze quando si hanno ben quattro giorni a disposizione cambiano molto, specialmente nel modo in cui le affronterete. Sapendo di avere più tempo per passeggiare sul Lungarno, di potervi concedere un aperitivo sul Ponte Vecchio o semplicemente di poter gustare l’atmosfera, tutta la vacanza assumerà un ritmo più rilassato.
Agli itinerari e alle proposte aggiuntive di cui abbiamo già parlato, quindi, perché non puntare a qualche esperienza un po’ diversa? Ecco qualche idea:

da vedere a firenze
  • scovare le grotte mistiche e la miriade di simboli esoterici presenti all’interno del Giardino di Boboli. Magari in primavera, prima che la calura estiva prenda il sopravvento.
  • se nel vostro tour di Firenze è inclusa la Chiesa di San Lorenzo, non dimenticate di visitare anche il relativo museo delle Cappelle Medicee.
  • annusare l’odore inconfondibile delle rose nel Giardino delle Rose e poi proseguire verso Piazzale Michelangelo per godervi il più bel tramonto possibile su Firenze.
  • passeggiare all’interno del parco delle Cascine, il polmone verde di Firenze. Un parco ricco di verde, ma anche di monumenti interessanti.
  • un altro luogo immerso nel verde che merita una visita è il Giardino Bardini. Un giardino storico della città in cui ritrovare il tipico stile dei giardini ottocenteschi, tra fiori, piante esotiche e costruzioni singolari tra grotte e romantiche stradine.
10 cose da vedere a firenze
Giardino di Boboli

Leggi anche: Scopri tutte le attrazioni e le curiosità su Palermo.

Tutte le attrazioni da scoprire a Firenze in cinque giorni

Se si aggiunge un quinto giorno alla vacanza nel capoluogo toscano, si può iniziare a pensare di spostarsi anche verso la periferia, alla scoperta, per esempio del Chianti. Se viaggiate in auto non potete non percorrere la Chiantigiana (SR222), la strada che attraversa le colline e i vigneti e vi regalerà panorami bucolici.
Una volta arrivati nella zona del Chianti non c’è cosa migliore da fare che un tour delle cantine alla ricerca dell’accostamento perfetto: un bicchiere di Chianti, un tagliere di salumi e formaggi e prodotti locali… Cosa chiedere di meglio? Dopotutto, l’intera Toscana possiede un patrimonio culinario tanto ricco e abbondante quanto quello artistico!

luoghi da visitare a firenze

Infine, qualcosa che sicuramente catturerà la vostra attenzione e che merita una menzione: i mercatini di Firenze. In totale sono cinque, oltre a quelli temporanei spesso organizzati in città:

  • Mercato Centrale di Firenze, in Piazza del Mercato Centrale. Si trova nel centro storico e propone una vasta varietà di frutta e verdura fresca, carne e pesce. Da provare assolutamente i piatti tipici di Firenze, serviti nel colorato via vai, come il lampredotto o il formaggio al tartufo.
  • Mercato di Sant’Ambrogio, in Piazza Lorenzo Ghiberti. Questo è il posto dove cercare la carne più pregiata e i prodotti più prelibati. Più lontano dalla folla di turisti ma altrettanto rinomato tra chi ha gusti più ricercati. Anche qui si può mangiare presso i vari stand.
  • Mercato del Porcellino, in Piazza del Mercato Nuovo. Probabilmente il mercato più caratteristico di Firenze, articolato sotto un antico loggiato. Qui potrete acquistare praticamente qualsiasi cosa, inclusi souvenir e prodotti in pelle, frutto dell’arte manifatturiera tipica fiorentina e toscana. Prende il nome dalla vicina statua raffigurante un cinghiale. Si dice che accarezzargli il muso porti fortuna!
firenze cosa fare

Leggi anche: Scopri tutte le attrazioni e le curiosità di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
© 2021 Cose di Viaggio è un sito Giddy Up Srl - P.IVA 14849541009
Close