Castello di Schönbrunn: tutte le informazioni e curiosità sulla dimora della Principessa Sissi

A Vienna è obbligatorio visitare la meravigliosa reggia di Schonbrunn. Il fastoso castello è conosciuto anche come residenza estiva della famiglia degli Asburgo e castello della principessa Sissi. Le stanze del palazzo lasciano senza fiato, ma il parco esterno fa divertire grandi e piccini. Un viaggio alla scoperta della vita della famiglia regnante a Vienna e tante curiosità da conoscere sul Palazzo di Schönbrunn, prezzi per l’acquisto dei biglietti, orari di visita e video interessanti.

Vienna: Schönbrunn il castello delle meraviglie

I castelli di Sissi a Vienna sono principalmente due: Hofburg e la fastosa residenza estiva, Schonbrunn. Si tratta di una delle 10 cose da vedere a Vienna obbligatoriamente. Più distaccato rispetto al centro cittadino, questo castello di Sissi a Vienna è uno dei più belli d’Europa e riesce a impressionare chi visita Vienna fin dal primo sguardo. Gli interni meravigliosi, ma anche le bellezze del grande giardino, come il leggendario zoo, sono di certo dei luoghi da visitare a Vienna per grandi e piccini.

schonbrunn palace

Castelli di Vienna: la storia di Schonbrunn

Il palazzo di Sissi ha una storia molto particolare. Schonbrunn, il palazzo, nasce con il nome “Katterburg”, una tenuta facente parte del monastero di Klosterneuburg. Nel cinquecento divenne residenza del sindaco della città, ma la storia di questa proprietà cambiò quando ne divenne proprietario Massimiliano II nel 1569. Nel seicento, l’imperatore Mattia utilizzò poi la tenuta per la caccia. A questo periodo si deve il nome odierno della proprietà: Schloss Schonbrunn. Secondo la leggenda, il reale trovò nella proprietà una bella fonte, che è proprio il significato della parola: Schoenbrunn.

Nel 1642 la vedova di Ferdinando II, l’imperatrice Eleonora Gonzaga, trasformò la tenuta di caccia in un castello, poi danneggiato dall’invasione turca. La vera svolta si ebbe però nel 1688 quando l’imperatore Leopoldo decise di creare qui una vera residenza reale. L´architetto Johann Bernhard Fischer von Erlach creò per l’imperatore il primo progetto del palazzo di Sissi. Ma i veri lavori iniziarono nel 1742, grazie all’imperatrice Maria Teresa, che amava particolarmente la reggia di Schonbrunn. Nell’ottocento nella reggia di Vienna estiva soggiornò anche Napoleone Bonaparte. Negli anni del Congresso di Vienna venne realizzata infine una parte molto importante del castello di Schonbrunn, la caratteristica facciata gialla. L’imperatore Francesco Giuseppe abitò costantemente in questo castello di Vienna, dal giorno della sua nascita fino alla sua morte, restaurandone in parte gli interni.

schonbrunn vienna

Austria, castello di Sissi: cosa vedere?

Il castello di Schonbrunn di Sissi è certamente meta di chi è a Vienna per visitare la città. Lo Schonbrunn Palace è un edificio unico, con tantissime stanze da visitare, ma anche un rigoglioso giardino aperto al pubblico. Vediamo una lista di cose da vedere a Vienna al castello di Schonbrunn:

  • La facciata: il castello di Vienna a Schonbrunn ha una facciata di forte impatto, preceduta da un grande cortile e una cancellata, decorata con due obelischi. Il tipico colore giallo dello Schoenbrunn di Vienna lo rende inconfondibile. La facciata presenta un disegno dinamico, con le due ali laterali che gradatamente avanzano rispetto al corpo centrale. A Vienna la Reggia è caratterizzata da una doppia scalinata che conduce direttamente al piano rialzato d’ingresso. Quest’opera architettonica dal forte impatto si erge su di un portico colonnato. Le linee sono dritte e pulite e scandiscono i due piani principali del castello di Sissi in Austria;
  • Gli interni: lo Schonbrunn Palace di Vienna consta di ben 1.441 stanze, di cui solo 45 sono tra i posti da visitare a Vienna. L’ingresso di Schonbrunn è caratterizzato da una magnifica scala, tappezzata da un tappeto blu. Da qui si possono visitare a destra gli appartamenti dell’imperatore Francesco Giuseppe e della moglie Sissi o, a sinistra, quelli dell’imperatrice Maria Teresa o dei genitori di Francesco Giuseppe;

  • Appartamenti di Francesco Giuseppe e Sissi: il palazzo di Schonbrunn a Vienna è anche una delle residenze dell’amata principessa Sissi. Tra i posti da visitare a Vienna si trovano, infatti, le sue stanze, tra cui quella in cui si sottoponeva a maniacali sessioni di allenamento. I locali dedicati all’imperatore, invece, rispecchiano il suo stile austero e la grande dedizione al lavoro. Molto particolare la “Sala del Biliardo”, in cui si attendeva di poter conferire con l’imperatore, in cui a farla da padrone è un antico tavolo da gioco;
  • Appartamenti di Maria Teresa: i locali abitati dall’imperatrice Maria Teresa raccontano la vita di famiglia a corte. In particolare, le pareti del “Gabinetto per la prima colazione” sono state decorate anche dalla stessa regina e dalle sue figlie. Nella “Kinderzimmer” si trovano raffigurate in dei dipinti tutte le figlie dell’imperatrice. Di molto effetto la “Sala degli Specchi”, riccamente decorata con stucchi dorati. Questo locale è in stile rococò sia nella decorazione, che nei mobili, ed è caratterizzato dalla presenza di grandi specchi, che amplificano l’ampiezza della stanza;

  • Gran Galleria: il luogo più impressionante del Castello di Schonbrunn a Vienna è la “Gran Galleria”. Si tratta di uno spazio grandissimo, ben 420 mq., utilizzato per feste e ricevimenti. Il salone è decorato in stile rococò con stucchi dorati su pareti bianche. Anche in questo spazio si trovano dei grandi specchi e finestre. Il tetto è impreziosito da enormi dipinti, tra cui anche l’opera di un italiano, Gregorio Guglielmi. La galleria è decorata poi da due grandi lampadari che scendono dal soffitto;
  • Il Salone Cinese e la Camera delle antiche lacche: due ambienti unici del palazzo dal sapore orientale sono il “Salone Cinese” e la “Camera delle antiche lacche”. Il primo è considerata una delle stanze in stile rococò più belle. Alle pareti si trovano delle miniature provenienti dalla Persia e dall’India. Anche la “Camera delle antiche lacche” ha delle decorazioni proveniente da lontano, in particolare, delle tavole laccate cinesi;
  • Le camere più importanti: per chi è appassionato di storia, a Vienna al Palazzo di Schonbrunn, si possono visitare delle stanze legate a Napoleone Bonaparte. In particolare è visitabile la sua stanza da letto, che fu anche quella in cui morì il figlio Napoleone Francesco Bonaparte. Molto particolare anche la “Camera dei milioni”, decorata con il palissandro, ma ancora i ricchi saloni: quello rosso, quello del Gobelin e quello delle cerimonie. Una chicca della costruzione è il teatro settecentesco.
  • Il museo dei bambini: a Vienna cosa visitare con dei bambini? Ma certamente il museo loro dedicato nel palazzo di Schonbrunn. Si tratta di un luogo in cui i bambini sono liberi di interagire con gli oggetti e conoscere, giocando, la storia e il modo di vivere del passato. Inoltre ci si può anche travestire.
vienna schonbrunn

Schonbrunn, il castello e il parco da visitare

Il castello di Schonbrunn di Vienna nasconde numerose sorprese. Molto amato è il grande parco, aperto liberamente al pubblico già dal tempo, dell’imperatore Giuseppe II. In questo ampio spazio del castello di Sissi a Vienna si trovano varie attrazioni:

  • La Gloriette: il pezzo forte del parco del castello di Vienna è la Gloriette. Questa costruzione venne edificata nel 1775 per volere dell’imperatrice Maria Teresa ed è dedicata alla guerra giusta, portatrice di pace. Si tratta, in realtà, di una galleria, composta da un corpo centrale e da due piccole ali. Le finestre decorano ogni lato dell’edificio. Si trova nella parte più elevata del giardino ed è sormontata da una piattaforma che funge da belvedere sulla città;
  • Hofratstrakt e divertimento per bambini: per i più piccoli è possibile visitare un particolare teatro delle marionette. Ma il parco del castello di Vienna nasconde altri divertimenti. Ci sono ben due labirinti, creati con un sapiente gioco di siepi. Il “Labirinto classico” è sormontato da una piattaforma da cui osservare chi si trova al suo interno, mentre in quello nuovo ci sono giochi e un grande caleidoscopio. Nel giardino è presente anche un vero e proprio parco giochi;

  • Il trenino e i posti più belli del giardino: per vedere a Vienna il parco del castello di Sissi si può salire a bordo di un fantastico trenino, che fa tappa nelle zone più amate di questo giardino unico. Si potranno vedere con il treno o a piedi: la “Fontana dell’Obelisco” e quella del Nettuno. Ma ancora il “Museo delle Carrozze”, le finte rovine romane e la “Voliera”. Particolare la “Casa del Tramonto” voluta dall’imperatore Francesco Giuseppe. Questa costruzione ospita piante che provengono da altri continenti;
  • Lo zoo: a Vienna al castello di Sissi si trova lo zoo più antico del mondo. Sembra che un primo nucleo di questo luogo unico esisteva già nel Cinquecento, ma di certo nel 1751 l’imperatore Francesco I ne ordinò la costruzione. Si tratta oggi di un moderno zoo che ospita oltre 700 specie di animali, che provengono da ogni continente. L’esposizione ricrea gli habitat originali degli ospiti, facendo viaggiare il visitatore in giro per il mondo.
palazzo sissi

Le curiosità sul castello di Schonbrunn a Vienna

Un luogo unico come il palazzo di Schonbrunn a Vienna è ricco di attrazioni e di curiosità. Vediamone alcune:

  • Il castello di Sissi è stato teatro della prima esibizione di Mozart a soli sei anni. In particolare questo genio della musica suonò nella “Grande Galleria” davanti all’intera corte;
  • L’imperatore Francesco Giuseppe nacque e morì nelle camere di questo palazzo storico;
  • La particolare colorazione della facciata del castello di Schonbrunn è così famosa da aver dato il nome alla particolare tonalità detta da molti “giallo di Schonbrunn“;
  • Nel corso della seconda guerra mondiale il castello di Schonbrunn a Vienna ha ospitato il quartier generale delle truppe inglesi e russe;
  • Questo palazzo storico è riconosciuto come patrimonio dell’umanità dall’UNESCO dal 1996;
  • Tra le varie attrazioni offerte dal castello, c’è una scuola di cucina per imparare a fare un autentico strudel alle mele viennese, ma anche la possibilità di soggiornare nella suite di palazzo.

Vienna, castello di Schonbrunn: l’opinione dei turisti

A Vienna i luoghi da visitare sono numerosi, ma, tra i castelli di Vienna, Schonbrunn è un capolavoro unico. Se vi trovate a Vienna per turismo, cosa vedere? Pianificate la vostra visita al castello, leggendo anche le recensioni degli altri turisti. Vediamone alcune, consultabili anche sulla pagina Tripadvisor dedicata all’attrazione:

schonbrunncastello sissi

castello schonbrunncastelli sissi vienna

Castello di Schonbrunn: orari e prezzi

Di seguito tutte le informazioni utili per organizzare una visita al Castello di Sissi.
A Schonbrunn gli orari sono:
Da giovedì a domenica dalle 9:30 alle 17;
Il parco del castello è aperto invece tutti i giorni dalle 6:30 alle 19.

Il prezzo d’entrata varia in base alle attrazioni scelte. Ci sono diversi pacchetti:
Imperial Tour (visita delle stanze di Francesco Giuseppe e Sissi, ma anche delle sale di rappresentanza): 16 euro;
Gran Tour (visita delle stanze comprese nell’Imperial Tour e di quelle di Maria Teresa): 20 euro;
Gloriette: 4,50 euro;
Labirinto: 6 euro;
Museo dei bambini: 9,50 euro;
Museo dei bambini + labirinto: 12 euro;
Museo dei bambini + zoo + labirinto: 28 euro;
Classic pass (Grand tour + Giardino del principe ereditario + Gloriette + Giardino dell’Orangerie + Labirinto): 28,50 euro;
Classic pass plus (Grand tour + Giardino del principe ereditario + Gloriette + Giardino dell’Orangerie + Labirinto + Zoo + Serra + Giardino del Deserto): 47 euro.

Segue una mappa che illustra la posizione del Castello di Sissi a Vienna, raggiungibile con la linea U4 della metro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
© 2021 Cose di Viaggio è un sito Giddy Up Srl - P.IVA 14849541009
Close