La Boqueria, il mercato di Barcellona da non perdere su La Rambla

Impossibile visitare Barcellona e non includere nella lista delle cose da vedere nella città spagnola il suo mercato più famoso: la Boqueria. La posizione, proprio su La Rambla, lo rende non solo facile da visitare, ma anche un’ottima tappa intermedia dove gustare le specialità del posto e fare una spesa coloratissima, tra carne pregiata, frutta esotica, pesce freschissimo e spezie da tutto il mondo!

Cosa vedere a Barcellona: la Boqueria sulla Rambla

La Rambla è una viale di Barcellona meraviglioso, e giustamente conosciuto in tutto il mondo. Molti dei mille colori, volti e voci che la caratterizzano provengono proprio dalla Boqueria, il famoso mercato della frutta di Barcellona. Oltre a essere un gradevole punto di ristoro, specialmente per chi ha intenzione di visitare Barcellona in estate, è anche (e sopratutto) un simpatico spaccato della cultura barcellonese. Ma perché un mercato della frutta rientrerebbe così a pieno titolo tra le cose da vedere a Barcellona? Continuate a leggere e scopriamo insieme perché è una tappa irrinunciabile!

La storia della Boqueria, nel cuore di Barcellona

Avete iniziato a percorrere la Rambla partendo da Plaça Portal de la pau, quella riconoscibilissima per via dell’obelisco dedicato a Cristoforo Colombo. Camminando, vi siete già imbattuti in ragazzi sullo skate, artisti di strada, fashion victims, turisti e gente del posto. Vi state godendo l’atmosfera magica tipica di Barcellona, ma qualcosa sulla vostra destra cattura la vostra attenzione: un via vai di gente che esce piena di sacchetti della spesa. Dove vanno? Da dove viene tutto quell’allegro vociare?
Ecco, la maggior parte delle storie d’amore tra i turisti e la Boqueria iniziano così, e difficilmente riuscirete a resistere al suo fascino. Questo grande mercato coperto, mercat de la boqueria, come lo chiamano i barcellonesi, riesce a unire autoctoni e turisti in un unico grande amore: il buon cibo.

barcellona mercato

La storia del mercato della Boqueria affonda le radici addirittura nel 1200. Risale infatti al 1217 la prima testimonianza scritta dell’esistenza di bancarelle in cui gli abitanti delle zone circostanti Barcellona vendevano le loro merci, in particolare carne. Alla fine del 1700 i banchi delle carni furono temporaneamente trasferiti nel Convento di San Josep (da cui l’attuale nome che vedete sullo stemma in alto, all’entrata), ma dopo un tragico incendio la popolazione chiese a gran voce che il convento fosse definitivamente adibito a mercato. Nel 1827 fu emanata la prima legislazione su questo mercato, che all’epoca contava 200 banchi, di cui 100 dedicati alla carne fresca e sotto sale, 48 al pesce e i rimanenti ad altri prodotti.

orari mercato

I lavori di costruzione del colonnato e della copertura della Boqueria iniziarono nel 1840, ma già nel 1869 l’area si rivelò troppo piccola per accogliere il crescente commercio, portando all’abbattimento di altri edifici. Nel 1871 il mercato fu illuminato per la prima volta dalle lampade a gas.
La copertura metallica definitiva fu installata nel 1914 e quella che ci ripara oggi è frutto della restaurazione avvenuta nel 2000. Infine, nel 2015 è stata inaugurata la facciata posteriore, progetta nell’ambito di un programma di abbellimento di Plaça de la Gardunya. Con quest’ultima modifica il mercato si è esteso di uno spazio di 1,000 m2, utilizzato sia da nuove bancarelle che per operazioni logistiche.
Un mercato che ha quindi fatto parte integrante della storia di Barcellona da addirittura 8 secoli!

mercato boqueria

Leggi anche: La Rambla di Barcellona: un mondo dentro il centro della città

Cosa comprare alla Boqueria: dalla carne ai dolci

Non appena mettete piede all’interno del mercato di Barcellona venite travolti da suoni, colori e odori: le urla accattivanti dei venditori, la varietà di frutta esotica e carne, l’odore invitante del cibo genuino. Se avete l’occasione di visitare Barcellona in estate dovete assolutamente provare i frullati di frutta fresca o, ancora meglio, le macedonie da asporto. Le trovate a non più di 2€ nei vari banchi che vendono frutta. Quando lo stomaco inizia a brontolare potete iniziare a stuzzicare qualche tapas, che trovate nei banchi gastronomia insieme alle altre specialità spagnole.

mercato frutta barcellona

Se invece avete preso un appartamento in affitto per visitare Barcellona con comodità, la Boqueria può rivelarsi un ottimo mercato per fare la spesa quotidiana e sperimentare nuove ricette. Uno dei banchi più famosi e consigliati, per quanto riguarda la frutta e la verdura, è il 509 (Fruites y Verdures Soley Roser), mentre il numero 867 (Bolets Petrás) è quello più in voga tra gli amanti della cucina a base di funghi. Chi ha in mente una cena a base di carne dovrà dirigersi verso il banco numero 992 (Carnisseria Ferran Soler Capella) per la carne rossa e al numero 689 (Avinova) per la carne bianca. I prezzi della carne potrebbero sembrare un po’ alti, ma chi c’è già stato afferma con certezza che ne vale assolutamente la pena. Per il pesce, invece, lasciatevi guidare al banco numero 801 (Peix Pepi i Eva). Non dimenticate poi di passare anche per gli stand specializzati in spezie e dolci!

mercato coperto barcellona

Leggi anche: Sagrada Familia: tutto quello che c’è da sapere sulla cattedrale di Gaudí

Cosa mangiare alla Boqueria: i prodotti tipici e non solo

Se invece siete solo di passaggio ma tra le cose da fare a Barcellona vi siete ripromessi di provare anche la cucina tipica, potete anche approfittarne durante la visita alla Boqueria. Da consumare sul posto o da portare via, il mercato di Barcellona offre diverse sfiziose alternative per i diversi pasti della giornata. Partendo dalla colazione, il Kiosk Universal (691) offre delle particolari colazioni salate da non perdere.

mercati barcellona

Per un caffè al volo o un panino prima di ripartire alla scoperta di Barcellona, c’è il Kiosk Boqueria Cafè Victoria (887), mentre per un gustare il pranzo con tutta calma il ristorante più gettonato è il Restaurant La Gardunya (998). Purtroppo il mercato della Boqueria chiude prima dell’ora di cena, ma non disperate: c’è sempre la merenda, il momento migliore per provare le tapas! Le tapas sono dei piatti tipici che si consumano durante l’aperitivo, e le migliori da assaggiare alla Boqueria sono quelle del Ramblero (550), del Pinotxo (465), del Bar Central (494) o del El Quim (582).

mercato boqueria barcellona

Leggi anche: Casa Milà, la Pedrera di Antonio Gaudí: il Gioiellino del distretto di Gràcia

Boqueria, Barcellona: orari e come arrivare

Se leggendo vi è già venuta l’acquolina in bocca, non vi resta che inserire la Boqueria tra le 10 cose da vedere a Barcellona. Ma come arrivarci? Sappiamo che la Boqueria si trova su La Rambla, ma l’indirizzo preciso è:
La Boqueria Market, Rambla, 91
Per arrivare, potete scegliere in base al mezzo che vi risulta più comodo:

barcellona boqueria
  • In metro: linea verde L3 fermata Liceu
  • In autobus: linee 59, 91, V13, fermata La Rambla / La Boqueria. In alternativa, la linea turistica panoramica hop on hop off passa di qua alla fermata “Catedral – Gòtic”
  • In auto: se – comprensibilmente – non riuscite a trovare parcheggio nelle vicinanze, ci sono due alternative. La prima è il parcheggio custodito “Parking Saba-Bamsa Illa Raval”, in Carrer de Sant Rafael, 15, a 400 metri dalla Boqueria. La seconda è il parcheggio associato alla Boqueria che, a fronte di almeno 30€ di spesa all’interno della Boqueria, tramite esibizione degli scontrini vi permette di usufruire di un’ora di parcheggio gratuito. Il parcheggio si trova in Carrer de les Floristes de la Rambla, 8 (proprio vicino a Plaça de la Gardunya). Per far convalidare gli scontrini dovete esibirli al punto informazioni al piano terra (Information Point).

Il mercato della frutta di Barcellona è aperto dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20:30. La maggior parte dei banchi sono aperti fino alle 14 dal lunedì al giovedì e fino alle 18 il venerdì e il sabato.
L’ingresso è gratuito.
Nel caso in cui aveste bisogno di informazioni, potete compilare il formulario presente sul sito ufficiale. In alternativa, potete contattare telefonicamente il “Punt d’Informació” al +34 93 318 20 17 chiedendo di Eulàlia Forcades o mandare un’email all’indirizzo pinfo@boqueria.barcelona.
Infine, anche se la Boqueria è un posto tranquillo, la calca a volte può essere utile ai borseggiatori per rubare indisturbati. Fate quindi attenzione a borse e oggetti di valore.

Leggi anche: Il polmone verde di Barcellona: Parc Güell di Antoni Gaudí

Informazioni utili per visitare Barcellona e la Boqueria

Ecco qualche informazione per orientarvi meglio e per organizzare al meglio la vostra visita alla Boqueria di Barcellona:

  • Punto informazioni: al piano terra è presente un punto informazioni in cui troverete tutto quello che c’è da sapere sul mercato, sulla sua storia e sulle varie offerte. Inoltre, qui potete acquistare libri di cucina e piccoli ma adorabili souvenir come grembiuli, borse, tazze e molto altro. Qui, infine, potete mostrare i vostri scontrini in modo da ottenere un’ora di parcheggio gratuito (come spiegato più su).
  • Corsi e lezioni: al terzo piano potete partecipare a uno dei tanti corsi, workshop ed eventi sulla cucina e sulla gastronomia organizzati dalla Boqueria in collaborazione con BcnKitchen. Per consultare il calendario dei prossimi eventi, visitate il sito www.bcnkitchen.com
  • Bagni: le toilette si trovano al piano -1. Se si è già acquistato qualcosa all’interno del mercato basterà esibire lo scontrino per accedere gratuitamente, altrimenti la tariffa è di €0.50. Se siete a corto di monete potete cambiare le banconote da €5 e €10 nelle macchinette.
  • Gazzetta del mercato: ogni venerdì e sabato, dalle 10 alle 12, potete prendere direttamente dall’ingresso principale la gazzetta con tutte le ultime informazioni sul mercato e la mappa.

Leggi anche: Nel cuore della città catalana: tutte le informazioni sulla Cattedrale di Barcellona

Barcellona, la Boqueria: le opinioni di chi ci è stato

Come avrete intuito, una fermata alla Boqueria quando vi trovate a Barcellona è veramente d’obbligo. Che sia per una sosta veloce o per calarvi appieno nello spirito di questa meravigliosa città spagnola, non potete non inserirla nella lista delle cose da vedere a Barcellona. Ma cosa ne pensa chi l’ha già visitata? Ecco alcune recensioni tratte dalla relativa pagina TripAdvisor:

mercato barcellona ramblabarcellona mercato boqueria

barcellona mercato della boqueriaboqueria barcellona orari

Leggi anche: Cerca la tua destinazione e scopri le migliori attività!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
© 2021 Cose di Viaggio è un sito Giddy Up Srl - P.IVA 14849541009
Close