Duomo di Berlino o Berliner Dom: la chiesa più importante della capitale tedesca

Non si può visitare Berlino e tralasciare il suo duomo. Per la sua bellezza e importanza è consigliata in qualsiasi itinerario alla scoperta della città, adatta a chi cerca cosa vedere a Berlino in 3 giorni o meno. Situata in una posizione strategica, dalla cima della sua cupola godrete di un panorama unico che affascina milioni di turisti ogni anno.

Cosa visitare a Berlino: il Duomo di Berlino

Nel perfetto tour delle cose da vedere a Berlino è inclusa anche la sua chiesa principale, il Duomo di Berlino. Tra i monumenti della città forse non è uno dei più conosciuti, ma la sua bellezza vi resterà comunque impressa. Inoltre, la sua cupola inconfondibile è visibile da lontano e la sua posizione all’interno del’Isola dei Musei, sull’asse che collega il Tiergarten ad Alexanderplatz. Impossibile non visitare il Duomo di Berlino, quindi, che già dall’esterno esprime tutta la sua maestosa solennità. Il Duomo oggi non solo è un’irrinunciabile attrazione turistica, ma soprattutto la più grande delle Chiese di Berlino e sede del pastore primario.

Duomo di Berlino: storia della Chiesa principale della città

Prima ancora di parlare di Duomo di Berlino, partiamo col dire che nel 1465 inizia la costruzione di un cappella di corte all’interno Castello di Berlino, che ne getterà la basi. I lavori del Duomo che vediamo oggi sono infatti iniziati nel 1747 e hanno visto diversi cambi di direzione in corso d’opera. In un primo momento (1747 – 1750) lo stile predominante è quello barocco, ma col cambiare dei regnanti, cambiano anche i gusti, e la costruzione si avvicina a una Cattedrale rinascimentale in stile neoclassico ispirata alla Basilica di San Pietro di Roma. Quando sale al trono l’imperatore Federico Guglielmo II, la linearità neoclassica viene reputata inappropriata per rappresentare la grandiosità della sua monarchia e, nel 1894, il re ne ordina la demolizione. Il Duomo di Berlino viene così ricostruito in stile neobarocco secondo le indicazioni dell’architetto Julius Raschdorff e inaugurato nel 1905.

curiosità berlino

Durante la Seconda guerra mondiale il Duomo di Berlino viene gravemente danneggiato e abbandonato. Solo nel 1975 la DDR interviene con lavori di restauro che durano fino al 1993. Tra il 1975 e il 1982 viene restaurata e semplificata la cupola, distrutta dai bombardamenti e dal successivo incendio nel 1944, e le linee esterne vengono ricostruite in modo più sobrio. Nel 2006 i lavori di restauro hanno invece regalato ai visitatori i mosaici sotto la cupola.
Nel piano interrato del Duomo si può visitare la cripta degli Hohenzollern e salendo quasi 300 gradini si arriva fino in cima alla cupola, per ammirare tutta Berlino.

chiese berlino

Cosa vedere nel Duomo di Berlino, capolavoro d’arte barocca

Tra le cose da vedere a Berlino non può mancare il Duomo, la Chiesa protestante più grande di Berlino. Questo simbolo di Berlino non solo riveste una particolare importanza a livello religioso, ma è anche un meraviglioso esempio di arte barocca. Entrando, la luce che penetra dalle ampie vetrate illumina i pilastri centrali raffiguranti i quattro grandi maestri del Protestantesimo (Calvino, Melantone, Zwingli e Lutero). In fondo alla navata, alla fine di 7 gradini, è collocato l’altare in onice e marmo bianco progettato da Friedrich August Stüler.
Sulla tribuna del braccio sinistro del transetto si trova invece il più grande organo a canne della Germania, originale del 1905. Degni di nota anche il mosaico di Pietro di Guido Reni e la fonte battesimale di Christian Daniel Rauch.

cupola berlino
Da vedere a Berlino all’interno del Duomo, inoltre:

  • Cupola: se riuscirete a salire tutti i 267 gradini, arriverete in cima alla cupola, a 114 metri di altezza, dove potrete ammirare sia tutta Berlino dall’alto che, col bel tempo, la Torre della Televisione e l’Humboldt Forum. Inoltre, da qui potete osservare le decorazioni esterne del Duomo da vicino, raffiguranti eventi del Nuovo Testamento e della Riforma;
  • Cappella del Battesimo: di fronte alla Galleria degli Organi si trova questa sala, meno ricca rispetto al resto del Duomo, con il suo soffitto a botte, contiene un importante dipinto. “L’effusione dello Spirito Santo“, questo il titolo dell’opera dipinta da Carl Begas nel 1820, fu commissionata dal re Friedrich Wilhelm III e attualmente si trova sulla riproduzione in marmo dello scomparso altare originale.
  • Cripta Hohenzollern (Hohenzollerngruft): qui sono sepolti 94 membri della dinastia che per cinque secoli ha regnato in Germania, gli Hohenzollern. La cripta riprende lo stile barocco del Duomo ed è stata restaurata dopo i danni riportati durante la Seconda Guerra Mondiale. Questo luogo di sepoltura è non solo uno dei più importanti della Germania, ma dell’intera Europa. Da non perdere i meravigliosi sarcofagi finemente decorati in stile barocco di Federico I e per la regina Sophie Charlotte. Attenzione: dal 1° marzo 2020 al 2023 la cripta rimarrà chiusa per lavori di restauro.
cattedrale berlino

Cosa vedere a Berlino vicino al Duomo: i diversi luoghi di attrazione

Il Duomo si trova vicinissimo ad altre importanti attrazioni da non perdere quando si vuole visitare Berlino. Proprio davanti al Duomo di Berlino ad esempio si trovano il Museo della DDR e il meraviglioso ed enorme acquario cilindrico dell’AquaDom. Procedendo verso est per meno di 10 minuti a piedi si incontra la famosa Fontana di Nettuno di Berlino e, poco più avanti, anticipata Torre della Televisione (Berliner Fernsehturm), impossibile da non vedere, la piazza più famosa di Berlino, Alexanderplatz.
Alle spalle del Duomo di Berlino, invece, si trova il Castello di Berlino (Berliner Schloss), dal quale parte il famoso viale Unter den Linden. Percorrendo questa strada in tutta la sua lunghezza (un chilometro e mezzo circa) si arriva alla Porta di Brandeburgo, quindi al vicinissimo (500 metri a piedi) Reichstag a destra e al Memoriale degli Ebrei assassinati d’Europa, a sinistra (600 metri a piedi). Senza contare gli innumerevoli punti di interesse che si trovano lungo il viale alberato di Unter den Linden, tra cui Bebelplatz, l’università Humboldt e i palazzi dei principi reggenti e delle principesse.

berliner

Berlino: curiosità sul suo Duomo

  • Presso il Duomo di Berlino si trovano il Berliner Domkantorei e il Staats- und Domchor Berlin, due cori che tengono concerti meravigliosi;
  • Il Duomo ospita oggi anno anche il festival organistico internazionale (Internationale Orgelsommer) e altri eventi e concerti durante il periodo natalizio;
  • Attraverso l’app Global Treasure sarete catapultati in una caccia al tesoro con quiz sull’edificio, con tanto di premio finale!
  • L’attuale croce d’oro in cima alla cattedrale di Berlino ha rimpiazzato, nel 2008, l’originale, attualmente collocata in uno dei cimiteri del Duomo (che si trova in Liesenstraße 6);
  • Nel 1905 l’imperatore Guglielmo II fece installare un ascensore all’interno del duomo, oggi accessibile solo in determinate occasioni.
  • Nel periodo in cui la Germania era divisa tra est e ovest e fino al 1980 non fu possibile celebrare battesimi, funerali e messe, e i circa 12 mila fedeli sono stati suddivisi in due chiese;
  • A causa dei bombardamenti, la cupola (tra il 1975 e il 1982) è stata restaurata e ricostruita in una versione semplificata, mentre i lavori di restauro che si sono svolti tra il 1993 e il 2006 hanno riportato alla luce ben otto mosaici originari della cupola;
  • I sarcofagi più importanti contenuti nella Cripta degli Hohenzollern sono quelli di Federico I e della sua seconda moglie Sofia Carlotta. Entrambe le tombe sono ricoperte da un bagno d’oro e sono state progettate e realizzate dallo scultore e architetto tedesco Andreas Schlüter.
berlino duomo

Berlino: cosa vedere nel Duomo secondo i turisti

Il Duomo di Berlino è sicuramente non solo una bellissima attrazione turistica, ma anche un ottimo punto di riferimento per visitare la città. Vediamo cosa ne pensano i viaggiatori che hanno già avuto modo di esplorare la città e la sua chiesa più importante, direttamente dalla relativa pagina di TripAdvisor:
berlino duomoduomo berlino
duomo di berlino il duomo

Duomo di Berlino: come arrivare, prezzi e info utili

Ora che sappiamo tutto quello che c’è da sapere, mancano “solo” le informazioni fondamentali: dove si trova il Duomo di Berlino e come raggiungerlo? Prima di passare alle informazioni utili, vi ricordiamo che presso il Duomo di Berlino si tengono tantissimi eventi e concerti molto caratteristici e interessanti. Il periodo dell’anno migliore per visitare il Duomo di Berlino è quello natalizio, durante il quale si tengono concerti a tema. Con un po’ di fortuna, il paesaggio innevato farà da suggestivo sfondo!
Invece per godere della visuale migliore di Berlino è consigliato salire sulla cupola nella tarda mattinata.

L’indirizzo completo da impostare sul navigatore è: Am Lustgarten 1, 10178 Berlin

Il modo più veloce per arrivare da Alexanderplatz è via autobus (n. 100, 148, 200 o 248), e scendere dopo due fermate a Lustgarten. A piedi da Alexanderplatz al Duomo sono circa 15 minuti, e avrete modo di attraversare tutta la piazza e passare davanti alla Fontana di Nettuno.

Per quanto riguarda invece gli orari del Duomo:

  • Dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 20 (da ottobre a marzo, dalle 9 alle 19)
  • Domenica e festivi, dalle 12 alle 20 (da ottobre a marzo, dalle 12 alle 19)

Per entrare nel Duomo, i biglietti hanno le seguenti tariffe:

  • Intero: 7€
  • Ridotto: 5€
  • Gratis per i visitatori sotto i 18 anni

Con il solo acquisto del biglietto potrete visitare il duomo di Berlino insieme a una guida che vi svelerà tutti i segreti di questo imponente luogo di culto. Le visite partono ogni 20 minuti.

Se siete interessati a partecipare alle celebrazioni nel Duomo di Berlino ecco le informazioni utili:

  • Messa: domenica e festivi alle 10 (con traduzione in inglese) e alle 18;
  • Eucarestia: domenica e festivi alle 10 e prima domenica del mese alle 18;
  • Messa per bambini: domenica e festivi alle 10;
  • Funzione di mezzogiorno: dal lunedì al sabato alle 12;
  • Funzione serale: lunedì, martedì, mercoledì e venerdì alle 18. Il giovedì si tiene il canto della sera (Evensong) in tedesco e in inglese;
  • Vespro: sabato alle 18. Una volta al mese il vespro è cantato secondo il rito anglicano, sia in lingua tedesca che inglese;
  • Messa Taizé: il giovedì, una volta al mese (solitamente il secondo giovedì del mese) alle 20 o alle 21;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
© 2020 Cose di Viaggio è un sito Giddy Up Srl - P.IVA 14849541009
Close