10 (e più) cose da vedere a Berlino e tanti consigli per ottimizzare la vostra vacanza nella capitale tedesca

Biglietto fatto, valigia pronta, adesso manca solo scegliere cosa vedere a Berlino! Se siete curiosi di conoscere la capitale tedesca attraverso le sue 10 cose da vedere assolutamente o cercate un itinerario per capire cosa vedere a Berlino in 3 giorni o meno, siete arrivati nel posto giusto! Tantissimi consigli utili sui luoghi da non perdere e non solo. Informazioni sui mezzi di trasporto da preferire e sul cibo tipico di Berlino da non perdere. Insomma curiosità a 360° per non perdervi nemmeno un aspetto della città.

Cosa vedere a Berlino di immancabile

Visitare Berlino dovrebbe essere in cima alla lista delle cose da fare almeno una volta nella vita per tutti. Questa capitale europea non è solo un luogo simbolo dei principali avvenimenti della Storia moderna, ma ha un fascino tutto particolare. Una città ricca di contraddizioni, che al contrario di molte altre non tenta di sposare la modernità: piuttosto la ingloba, la frammenta e ne crea qualcosa di totalmente nuovo. Se siete alla ricerca 10 cose da vedere a Berlino, continuate a leggere per scoprire la capitale tedesca attraverso le sue tappe fondamentali.

  1. Il Muro di Berlino e l’East Gallery, la galleria d’arte a cielo aperto più famosa del mondo
  2. Impossibile non averlo sentito nominare almeno una volta nella vita. Per quasi trent’anni ha diviso Berlino Est da Berlino Ovest, simboli delle grandi potenze di quegli anni: l’Unione Sovietica da una parte, e i paesi NATO, con gli Stati Uniti d’America, dall’altra. Dal 13 agosto del 1961 al 9 novembre 1989 (data della caduta del Muro di Berlino) questa barriera lunga 155 km costruita dalla DDR fu il simbolo della Guerra Fredda, impedendo fisicamente ogni contatto tra Est ed Ovest. Frammenti del Muro di Berlino sono sparsi un po’ ovunque per la città, ma il tratto più esteso lo troviamo nel quartiere di Friedrichshain, meglio conosciuto come East Side Gallery.
    Trovandosi all’aperto e a bordo strada, è aperto 24 ore su 24, tutti i giorni, e visitabile gratuitamente. Ovviamente, se volete evitare la calca e gustarvi con la giusta attenzione i tantissimi e celeberrimi murales che lo colorano, preferite la mattina prestissimo o l’ora di pranzo.

    cosa vedere berlino

    Come accennato, il Muro di Berlino, dopo la sua caduta, è stato letteralmente preso d’assalto da artisti, finalmente liberi di esprimersi. In breve tempo il tratto del Muro di Mühlenstraße è diventato una galleria d’arte a cielo aperto, ribattezzata East Side Gallery. Qui troverete dei murales divenuti alcune delle immagini più iconiche del XX secolo. Qualche esempio? Il “bacio fraterno” tra Leonid Brezhnev e Erich Honecker, la mitica Trabant che sfonda il muro o le famose teste stilizzate di Thierry Noir. Camminare lungo il Muro di Berlino e ammirare l’East Side Gallery è un viaggio tanto spirituale quanto fisico, un susseguirsi di immagini così evocative da farvi venire i brividi.

    Dove

    Mühlenstraße

    Come

    In metro: U-Bahn U1 e U3 fermata Schlesisches Tor, attraversare il ponte Oberbaumbrücke e poi a sinistra. In treno: S-Bahn S3, S5, S7, S9, fermata Warschauer Straße e poi a piedi per 8 minuti.

    Quando

    Tutti i giorni, 24 ore su 24.

    Quanto

    Gratuito

    berlino cosa vedere

  3. La Porta di Brandeburgo, l’antico e trionfale ingresso alla città di Berlino
  4. La Porta di Brandeburgo è un altro rinomato simbolo di Berlino, impossibile da tralasciare tra le cose da vedere anche se si hanno pochi giorni a disposizione. Questo imponente monumento (26 metri di altezza per 65 di altezza) in stile neoclassico è stato progettato dall’architetto Carl Gotthard Langhans. Dal momento della sua costruzione, nel 1788, è stato teatro della storia tedesca: dal passaggio delle truppe napoleoniche alle parate naziste, fino al Muro di Berlino, che la chiuse in una terra di nessuno.

    reichstag christo
    In cima alla Porta di Brandeburgo, a guardia dell’antica entrata della città, si trova una quadriga realizzata nel 1794 da Johann Gottfried Schadow. Inizialmente la dea raffigurata era Irene, la dea greca della pace (da qui l’originale nome della porta, Friedenstor, Porta della Pace). Successivamente fu trasformata nella dea della vittoria, Nike. La Seconda Guerra Mondiale colpì anche questo simbolo tedesco: la quadriga che vediamo oggi è infatti una replica del 1969.
    Proprio accanto alla Porta di Brandeburgo c’è la Sala del Silenzio, un angolo di pace che vi farà dimenticare di trovarvi in una brulicante capitale.
    Infine, la Porta di Brandeburgo si trova al termine del viale più famoso di Berlino, Unter den Linden. L’ideale sarebbe approfittarne per fare una passeggiata lungo questa romantica strada, straripante di curiosità, piazze ed edifici storici.

    Dove

    Pariser Platz

    Come

    In autobus: 100 (Brandenburger Tor). In metro: U5 (Brandenburger Tor). In treno: S1, S2, S25, S26.

    Quando

    Tutti i giorni, 24 ore su 24.

    Quanto

    Gratuito

    visita berlino

  5. Il Reichstag, la sede del Parlamento tedesco
  6. Il Reichstag è la sede del Bundestag, cioè del parlamento tedesco. Qui si tengono le sedute plenarie e, oltre a essere il centro del potere politico tedesco, è un edificio di imponente e rigorosa bellezza. Il Reichstag fu in funzione dal 1894, anno di costruzione, fino al 1933, quando fu dato alle fiamme. Questo incendio fu la scintilla che portò Hitler al potere per 12 anni, durante i quali il Reichstag fu abbandonato. Tornò attivo solo nel 1956.
    Dalla cupola di vetro al suo interno,  interamente visitabile, è possibile sia godere di una meravigliosa panoramica su Berlino, sia vedere l’aula parlamentare da 47 metri di altezza. Benché la visita al Reichstag sia gratuita, è obbligatoria la prenotazione attraverso il sito ufficiale (cliccando qui). Il noleggio dell’audioguida è altresì gratuito, e per concludere in bellezza la vostra visita al Reichstag vi consigliamo di fermarvi al bar ristorante in cima, il Kaefer – Dachgarten Restaurant.
    La sua posizione, vicinissima alla Porta di Brandeburgo, lo rende una tappa facile nel vostro percorso tra le cose da vedere a Berlino.

    Dove

    Platz der Republik 1

    Come

    In metro: U5 (Bundestag). A piedi: 5 minuti dalla Porta di Brandeburgo.

    Quando

    Tutti i giorni dalle 08.00 alle 24.00, ultimo ingresso alle 22.00. Il 24 e il 31 dicembre chiude alle 16.00.

    Quanto

    Gratuito

    berlino cosa visitare

  7. Lo Zoo di Berlino tra specie protette e divertimento
  8. Certamente lo Zoo più famoso d’Europa, prima grazie al romanzo “Noi, i ragazzi dello Zoo di Berlino” e poi grazie all’orsetto polare Knut. Per la gioia di grandi e bambini, questo zoo è una tappa immancabile tra le cose da fare a Berlino, specialmente se viaggiate in famiglia. La varietà di animali protetti e ospitati in questo zoo è impressionante: più di 1.200.
    La superficie è molto estesa e considerate quasi un’intera giornata per visitarlo con calma, inclusa una pausa pranzo al ristorante tavola calda interno. Adiacente alla Porta degli Elefanti (uno degli ingressi allo zoo) si trova anche l’Aquarium Berlin e, al suo interno, la Sala dei Coccodrilli.

    berlino zoo
    Il Petting Zoo, poi, è uno dei luoghi più amati dai bambini, dove potranno accarezzare e dare da mangiare in tutta sicurezza ad animali da fattoria e da cortile come caprette e coniglietti. Controllate spesso l’orologio, perché nello Zoo di Berlino è possibile anche assistere, a determinati orari, al momento del pasto per moltissimi animali, inclusi gli ippopotami.
    La stazione Bahnhof Zoologischer Garten si trova proprio di fronte all’entrata principale dello zoo, Löwentor, riconoscibile dai leoni giganti posti a sua guardia. Vi consigliamo di acquistare i biglietti online dal sito ufficiale per saltare la fila, che può rivelarsi particolarmente lunga, specialmente durante la bella stagione.

    Dove

    Hardenbergplatz, 8

    Come

    In treno: S5, S7, S9, fermata Zoologischer Garten (da non confondere con Großer Tiergarten). In metro: U-Bahn U2, U9 (Zoologischer Garten) o U1, U9 (Kurfürstendamm).

    Quando

    1 gennaio – 27 febbraio: dalle 09:00 alle 16:30; 28 febbraio – 26 marzo: dalle 09:00 alle 18:00; 27 marzo – 24 settembre: dalle 09:00 alle 18:30; 25 settembre – 29 ottobre: dalle 09:00 alle 18:00; 30 ottobre – 31 dicembre: dalle 09:00 alle 16:30; 24 dicembre: dalle 09:00 alle 14:00.

    Quanto

    Adulti solo zoo: €14.50. Zoo + Aquarium: €20; Ridotto solo zoo: €10. Zoo + Aquarium: €15; Bambini solo zoo: €7,50. Zoo + Aquarium: €10

    berlino cose da vedere

  9. Il Großer Tiergarten, il Café am Neuen See e la Colonna della Vittoria
  10. Restando nei pressi dello Zoo di Berlino, troviamo il parco più amato dai berlinesi: il Großer Tiergarten. Quella che un tempo fu una riserva di caccia del principe elettore, oggi è un meraviglioso ed enorme parco in cui riposare, passeggiare, fare un barbecue, prendere il sole nudi (volendo!) e bere una buona birra. E non solo: la strada che lo attraversa è interrotta da una rotatoria, la Großer Stern, al centro della quale si trova la Colonna della Vittoria. Questa colonna, in tedesco Siegessäule, è un monumento commemorativo della vittoria prussiana nella guerra contro la Danimarca. La sua inaugurazione risale al 1873 (e nei pressi del Reichstag), ma da quel momento a oggi sono state diverse le modifiche subite. In particolare, sono stati aggiunti dei dettagli che, di volta in volta, commemoravano le diverse vittorie in guerra riportate dalla Germania.

    colonna della vittoria berlino
    L’ultima di queste aggiunte è stata effettuata nel 1941, quando la Germania ebbe la meglio sulla Francia durante la Seconda Guerra Mondiale. La Colonna della Vittoria è alta quasi 70 metri e dalla sua sommità si gode di un panorama unico. È infatti possibile salire i 285 gradini che la compongono, e se vi affaticate troppo, non c’è problema: poco lontano c’è uno dei posti più rilassanti di tutta Berlino, il Café am Neuen See. Si tratta di un biergarten, il classico ristorante caffetteria tedesco, proprio sulle sponde del laghetto Neuer See, vivace e movimentato in estate, romantico ed esclusivo in inverno. Il Café mette a disposizione anche delle piccole imbarcazioni, da noleggiare per una gita sul lago. Un must per i berlinesi e per i turisti che vogliono calarsi al 100% nella vita della capitale tedesca.

    Dove

    Lichtensteinallee 2

    Come

    In treno: linee S-Bahn S3, S5, S7 e S9, fermata Tiergarten.

    Quando

    Tutti i giorni dale 09:00 a mezzanotte.

    Quanto

    Entrata gratuita. Afitto della barca: 12€ l’ora.

    berlino posti da vedere

  11. Checkpoint Charlie, l’unico punto di controllo sopravvissuto negli anni
  12. Durante i ventott’anni in cui il Muro di Berlino ha diviso la Germania, diversi punti di controllo (checkpoint) regolavano il passaggio tra Est e Ovest. Il più famoso era il Checkpoint Charlie, di cui possiamo vedere oggi una riproduzione fedele.
    Arrivando, in lontananza si staglia il cartello che vi avvisa che state lasciando il settore americano di Berlino Ovest, e poco più avanti c’è il checkpoint vero e proprio. Sull’intera Friedrichstraße non mancano negozi di souvenir e bistrot , tra cui alcuni storici. Se la vostra sete di conoscenza ancora non è soddisfatta, proprio di fronte al Checkpoint Charlie ci sono due attrazioni da non perdere: il Museo del Muro di Berlino e il Panorama Asisi. Il primo, aperto tutti i giorni dalle 9 alle 22, affronta tutto ciò che riguarda il famoso Muro, in particolare i tentativi di fuga da Est a Ovest (alcuni davvero ingegnosi!). Il secondo, invece, è un modo totalmente alternativo di vivere la storia. Un cilindro in cui muovervi tra scene di vita quotidiana della Berlino Est e della Berlino Ovest degli anni ’80 in scala 1:1. Il Panorama Asisi è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18 e potete usufruire di uno sconto del 25% se avete acquistato la Berlin Welcome Card.

    Dove

    Friedrichstraße 43-45

    Come

     In metro: U6 (U Kochstraße/Checkpoint Charlie)

    Quando

    Tutti i giorni, 24 ore su 24.

    Quanto

    Gratuito

    10 cose da vedere a berlino

  13. Alexanderplatz e la Torre della Televisione di Berlino
  14. Questa è la piazza più famosa di Berlino, dove sicuramente passerete almeno una volta durante il vostro soggiorno nella capitale tedesca. Dalla stazione di Alexanderplatz passano le principali linee ferroviarie e metropolitane (S-Bahn e U-Bahn), e qui si trovano anche alcuni dei migliori stand di street food (assaggiate il currywurst!). Questo è certamente uno dei posti migliori dove alloggiare, magari usufruendo di piattaforme come AirB&B, che vi permettono di immergervi totalmente nella cultura tedesca.
    Le cose da vedere a Berlino in Alexanderplatz sono innumerevoli, ma quella che sicuramente salta più all’occhio è l’altissima Torre della Televisione.

    torre berlino
    Questa torre, Fernsehturm in tedesco, fu costruita durante il governo della DDR, come dimostrazione dello stato avanzato della tecnologia, e oggi ospita un bar, un ristorante e un punto di osservazione.
    Se vi chiedete cosa fare a Berlino, un pasto in un ristorante che fa un giro completo su se stesso ogni ora è la risposta! Dal ristorante Sphere, a più di 200 metri di altezza, potrete farvi un’idea di quanto Alexanderplatz sia vicina all’Isola dei Musei, al Duomo di Berlino e, proseguendo, a Unter den Linden e quindi alla Porta di Brandeburgo.
    Uscendo dalla Torre della Televisione non dimenticate di visitare Little Big City Berlin, una riproduzione in miniatura della città con tanto di divertenti scenari interattivi.

    Dove

    Alexanderplatz

    Come

    In metro: U2, U5, U8. In treno: S3, S5, S7, S9, RB 14, RE 1, RE 2 e RE 7. In autobus: 100, 200, 248, N42, N65, 245, 300, N2, N8, N40

    Quando

    Tutti i giorni, 24 ore su 24.

    Quanto

    Gratuito

    berlino da vedere

  15. L’Isola dei Musei, il Duomo e il Castello di Berlino
  16. Su questa isoletta in mezzo al fiume Sprea si trovano i più importanti musei di Berlino, oltre che il Duomo di Berlino, il Castello di Berlino e il Lustgarten. Questo centro culturale, progettato dall’architetto Karl Friedrich Schinkel nel 1822, è uno dei più interessanti posti da visitare a Berlino se si ha qualche giorno in più a disposizione. Il museo di Berlino più conosciuto è certamente il Museo di Pergamom, o Pergamonmuseum, dov’è conservato l’Altare di Pergamo (chiuso al pubblico fino al 2025). Nelle strette vicinanze troviamo poi il Bode Museum, dedicato all’arte antica romana bizantina, alla numismatica e con all’interno la pinacoteca; il Neues Museum, relativo alla storia dell’uomo dal 4000 a.C. all’Alto Medioevo e alla cultura egizia; la Galleria Nazionale, dove sono esposti circa 1800 quadri e 1500 sculture del XIX secolo, dal Neoclassicismo al Modernismo; l’Altes Museum, con la collezione greca, etrusca ed erotica (riservata ai maggiorenni).
    Se tutta questa cultura vi ha affaticato, potete sempre riposarvi nel verdissimo Lustgarten, il giardino su cui affaccia l’Altes Museum. Poi pronti a ripartire, verso il Castello di Berlino e Unter den Linden!

    Dove

    Museumsinsel

    Come

     A piedi: 15 minuti da Alexanderplatz. In autobus: 100, 300, N5 (Lustgarten). In metro: U5 (Berliner Rathaus)

    Quando

      Lunedì chiusi. Martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 18. Giovedì dalle 10 alle 20.

    Quanto

    I biglietti dei singoli musei vanno dai 10 ai 19€ (intero). Con la Museum Pass Berlin si può accedere per 3 giorni a tutti i musei (intero 29€, ridotto 14,50€). Acquistando la Berlin Welcome Card (a partire da 23€ per 48h) si entra gratis a tutti i musei della Museuminsel.

    berlino isola dei musei

    Sempre sull’Isola dei Musei troviamo anche il Castello di Berlino, l’antica residenza reale ora Humboldt Forum. Il Castello di Berlino, in tedesco Berliner Schloss, risale al 1443. In questo centro del potere hanno vissuto principi, re e imperatori, e da qui parte il viale Unter den Linden (che infatti portava direttamente alla riserva di caccia reale). Non solo è stato gravemente danneggiato durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, ma anche raso al suolo durante la Repubblica Democratica Tedesca proprio perché rappresentava il simbolo di un potere che, in quel momento, doveva essere dimenticato. Quello che vediamo oggi è una fedele ricostruzione iniziata nel 2008 e terminata nel 2020. Tre delle quattro facciate sono state ricostruite sul modello originale, mentre la quarta, opera dell’architetto italiano Franco Stella, è un concentrato di modernità. Per via della pandemia da Covid-19 i diversi musei che lo occupano si possono visitare solo in via virtuale per il momento, ma nel futuro sarà un centro interdisciplinare senza eguali.

    Dove

    Schloßplatz 1 (Museumsinsel)

    Come

     A piedi: 15 minuti da Alexanderplatz. In autobus: 100, 300, N5 (Lustgarten). In metro: U5 (Berliner Rathaus)

    Quando

      Apertura prevista: aprile 2021

    berlino visitare

    Alle spalle del Castello, troviamo il Duomo di Berlino, la più grande Chiesa protestante della capitale tedesca. Dopo aver iniziato la giornata con una colazione nel ristorante girevole della Fernsehturm, si può smaltire la cucina tedesca iniziando il percorso verso il Duomo di Berlino (e oltre). L’importanza di questo luogo di culto non è esclusivamente legata alla sua bellezza architettonica neobarocca, ma anche al suo essere la chiesa protestante più grande di Berlino. Nato sulla base della cappella di corte risalente al 1465, il Duomo di Berlino assume la sua identità nel 1747. Guerre, cambi di potere e di stili e, infine, la Seconda Guerra Mondiale, ne determinano continui cambiamenti, ammodernamenti e restauri. L’ultimo, nel 2006.
    Del Duomo di Berlino è da vedere sia il “sopra” che il “sotto”: in cima a 300 gradini si trova la cupola, visitabile, che dà su tutta Berlino. Nei sotterranei, invece, si trova la famosa cripta degli Hohenzollern, dove riposano i membri della dinastia che ha regnato su Prussia e Germania.

    Dove

    Am Lustgarten

    Come

     A piedi: 15 minuti da Alexanderplatz. In autobus: 100, 300, N5  (Lustgarten). In metro: U5 (Berliner Rathaus)

    Quando

    Dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 20 (da ottobre a marzo, dalle 9 alle 19). Domenica e festivi, dalle 12 alle 20 (da ottobre a marzo, dalle 12 alle 19)

    Quanto

    Intero: 7€. Ridotto: 5€. Gratis sotto i 18 anni

    da vedere a berlino

  17. Potsdamer Platz e il museo degli orrori nazisti, Topographie des Terrors
  18. Originariamente questa piazza si trovava al di fuori delle mura della città di Berlino, ma col passare del tempo è divenuta di centrale importanza. L’imponente flusso di persone e merci che passavano da qui la resero il punto ideale per le principali linee ferroviarie in entrata e in uscita da Berlino. Con gli anni, la zona di Potsdamer Platz divenne il “Quartiere dei Milionari”, meta ambita dall’alta società e rinomata, con ristoranti, sale da ballo e negozi alla moda.
    Dopo la Seconda Guerra Mondiale, di Potsdamer Platz restano solo le macerie, ma come una fenice risorge e torna a splendere, anche grazie all’intervento dei più famosi architetti internazionali.
    Oggi Potsdamer Platz è modernità, shopping e vita notturna. Con i suoi celebri grattacieli è il simbolo della Nuova Berlino, il suo cuore pulsante, la culla degli ultimi trend. Ogni anno, poi, qui viene srotolato il tappeto rosso  del Festival del Cinema di Berlino.
    Una piazza da non perdere per mille motivi, che abbiamo approfondito in questa guida alla scoperta di Potsdamer Platz.

    Dove

    Potsdamer Platz

    Come

    In metro: U2. In autobus: 200, 300, M48, M85, N2. In treno: S1,S2, S25, S26

    Quando

    Tutti i giorni, 24 ore su 24.

    Quanto

    Gratuito

    cose da visitare a berlino

    Poco lontano da Potsdamer Platz troviamo uno dei più famosi musei di Berlino: Topographie des Terrors, il museo degli orrori nazisti. In realtà, Topografia del terrore sorge proprio dove, dal 1933 al 1945, si trovava la sede della Gestapo, la polizia segreta tedesca, le SS (Schutzstaffel) e la stessa cancelleria del Reich. Fu proprio da qui che durante quel periodo partirono i più efferati ordini contro l’umanità sfociati nell’Olocausto, oggi documentati al suo interno. La mostra nasce infatti come progetto di documentazione ed è stata inaugurata nel 2010. All’esterno, su Niederkirchnerstrasse, è possibile anche vedere una parte del Muro.

    Dove

    Niederkirchnerstraße 8

    Come

    In metro: U-Bahn linea U2 fermata Potsdamer Platz. In treno: S-Bahn linee S1, S2, S25, o S26, fermata Anhalter Bahnhof. In autobus: linee M29 o N26, fermata Wilhelmstr./Kochstr. o M41 fermata Anhalter Bahnhof

    Quando

    Tutti i giorni dalle 10 alle 20 (tranne il 1 gennaio e il 24 e 31 dicembre).

    Quanto

    Gratuito

    vedere berlino

  19. Unter den Linden, il viale più famoso di Berlino
  20. Tra tutte le strade di Berlino, Unter den Linden è senza ombra di dubbio la più rinomata. Non solo i tigli che le danno il nome creano un’atmosfera suggestiva, ma l’intero percorso è costellato da antichi palazzi, piazze storiche, chiese e istituzioni come l’Opera di Berlino.
    Questo romantico viale ha inizio dallo Schlossbrücke, il ponte del Castello di Berlino, e termina davanti alla Porta di Brandeburgo. Nacque nel 1647 per collegare il castello al parco di caccia del re (l’odierno Großer Tiergarten). Oggi è il punto di ritrovo di turisti e berlinesi, tra cui gli studenti universitari che frequentano la prestigiosa Università Humboldt, dove hanno studiato Einstein, Marx e i fratelli Grimm, solo per citarne alcuni.
    Lungo Unter den Linden come in pochi altri luoghi di Berlino, le cose da vedere sono veramente molte e amalgamate alla perfezione alla modernità e, sopratutto, ai tanti punti ristoro dove fermarvi, gustare specialità tedesche e apprezzare la bellezza eclettica della capitale.

    Dove

    Unter den Linden, da Schlossbrücke a Pariser Platz

    Come

    In metro: U5 (Brandeburger Tor). In treno: S1, S2, S25, S26 (Brandeburger Tor). In autobus: 100, N5 (Brandeburger Tor), 100, 300, N5 (Staatsoper)

    Quando

    Tutti i giorni, 24 ore su 24.

    Quanto

    Gratuito

    unter den linden

  21. Il Memoriale per gli ebrei assassinati d’Europa, un luogo dove riflettere profondamente
  22. Proprio vicino a 600 metri dalla Porta di Brandeburgo e da Unter den Linden un’altra cosa da vedere a Berlino è il Memoriale per gli ebrei assassinati d’Europa.
    Se la parte “visibile” all’apparenza può sembrare banale, provate ad addentrarvi nel labirinto composto da 2.711 blocchi di cemento. Pendenze e altezze diverse vi trasmetteranno un inenarrabile senso di inquietudine e angoscia. Scendendo le scale all’angolo sud-est entrate nel Centro di documentazione degli ebrei morti nella Shoah, un luogo ricco di testimonianze, immagini, video e interviste che, data la sua travolgente intensità, può essere sconsigliato alle persone più sensibili.
    Un luogo di profonda riflessione doverosa per il significato che porta con sé, dove rendere omaggio alla memoria di tutte le vittime.

    Dove

    Cora-Berliner-Straße 1

    Come

    In metro: U5 (Brandeburger Tor). In treno: S1, S2, S25, S26 (Brandeburger Tor). In autobus: 100, N5 (Brandeburger Tor), 300 (Wilhelmstraße / Behrenstraße)

    Quando

    Dal martedì alle domenica, dalle 10 alle 18.

    Quanto

    Gratuito
berlino da visitare

Cosa vedere a Berlino poco fuori dal centro della città

Ci sono poi alcune attrazioni che non distano molto dal centro di Berlino e che, se avete un po’ di tempo a disposizione, fareste meglio a visitare. Rimanendo all’interno della città di Berlino, troviamo il Castello di Charlottenburg. Questo elegante palazzo nacque quale pegno d’amore del re di Prussia fu Federico I alla moglie, la regina Sophie Charlotte di Hannover. Qui la regina si rifuggiava, lontano dallo stress della corte, per discutere di scienza, musica e arte con le più eccelse menti dell’epoca. La struttura, e ancora di più il giardino, sono ispirati allo stile della Reggia di Versailles, e si divide in diverse aree. Il corpo centrale è il Palazzo Vecchio, con gli alloggi reali, mentre a destra si estende l’Ala Nuova, dove si trova l’ineguagliabile Galleria Dorata, la sala da ballo più bella d’Europa. All’esterno, tra il lussureggiante verde del giardino sagomato in forme speculari, si intravede la piccola palazzina del Padiglione Nuovo e, inoltrato nel bosco, il Belvedere.
Lo Charlottenburg Schloss, oltre a possedere un’abbagliante bellezza negli interni e un inestimabile valore nei pezzi esposti (per esempio nella Sala delle Porcellane), fu anche il luogo di origine della cosiddetta Ottava Meraviglia del Mondo.

Dove

Spandauer Damm 10-22

Come

In autobus: 309, M45 (Klausenerplatz). In metro: U2 (Sophie-Charlotte-Platz) e poi autobus 309 (Schloss Charlottenburg).

Quando

Dal 1/11 al 31/03, dal martedì alla domenica, dalle 10.00 alle 17.00. Dal 01/04 al 31/10, dal martedì alla domenica, dalle 10.00 alle 18.00.

Quanto

Giardino: gratuito. Palazzo Vecchio, Ala Nuova e Nuovo Padiglione: intero €12,00; ridotto €8,00. Nuovo Padiglione: intero €2,00; ridotto €1,50. Belvedere: intero €2,00; ridotto €1,50. Mausoleo: intero €2,00; ridotto €1,50. Biglietto per famiglie: €25,00 (2 adulti e massimo 4 bambini, valido per un giorno per tutte le strutture)

luoghi da visitare a berlino

Allontanandoci dal centro troviamo il campo di concentramento di Sachsenhausen e il museo dedicato alle vittime. Quello di Sachsenhausen è il campo di concentramento più vicino a Berlino (circa 35 chilometri) e per questo motivo fu preso come modello per quelli che furono costruiti successivamente. Dal 1936 al 1945 fu utilizzato sia come centro di formazione per gli ufficiali delle SS che come luogo di tortura ed esperimenti sui prigionieri politici. Quando le truppe sovietiche furono alle porte, i prigionieri furono costretti a una marcia verso Est in cui pochi sopravvissero. Successivamente, l’Armata Rossa lo utilizzò a sua per alcuni anni come prigione di ex nazisti e anti-comunisti. Oggi è un luogo visitabile altamente suggestivo che ospita anche un museo e un obelisco commemorativo delle vittime.

Dove

Str. der Nationen 22, Oranienburg

Come

In treno: treno regionale RB12 fino a Sachsenhausen o S-Bahn linea S1 fino a Oranienburg. In autobus: da Oranienburg, linee 804 o 821.

Quando

Tutti i giorni. Primavera/estate: dalle 08:30 alle 18:00. Autunno/inverno: dalle 08:30 alle 16:30. Museo: dal lunedì al venerdì, dalle 08:30 alle 16:30 in estate. Chiuso in inverno.

Quanto

Gratuito

vedere a berlino

A 40 km da Berlino troviamo poi la città di Potsdam. La principale attrazione, oltre alla città stessa, assolutamente meritevole di una visita, è senza ombra di dubbio il Castello di Sanssouci. La storia ha visto Potsdam protagonista nelle dinastie reali, che l’hanno eletta come luogo ideale per i loro palazzi e giardini. Non a caso, infatti, Potsdam è anche conosciuta come la “Versailles tedesca”, in particolare per l’area più settentrionale e antica della città. Tra le cose da vedere a Berlino e dintorni spicca il palazzo di Sanssouci di Potsdam, costruito nel 1745 per il re di Prussia Federico Il Grande e patrimonio UNESCO dal 1990. Già il nome, Sanssouci, “senza preoccupazioni”, ci lascia intuire qual era la sua funzione: in questa residenza estiva, tra rilassanti giardini e dieci accoglienti camere, il re trovava riparo dallo stress di corte.

Da non perdere nel Palazzo di Sanssouci: l’antica biblioteca personale del re Federico, le opere d’arte di Van Dyck, Caravaggio e Rubens esposte nella Pinacoteca e le suggestive sculture sparse all’interno del parco e dei giardini.

Dove

Maulbeerallee, Potsdam

Come

In treno: S-Bahn S7 o il treno regionale RE1 direzione Potsdam Hauptbahnhof. In autobus: da Potsdam, linee 614 o  650.

Quando

Dal 01/04 al 31/10, dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 18. Dal 01/11 al 31/03, dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 17.

Quanto

Intero: €12. Ridotto: €8

cose da fare a berlino giovani

Cosa mangiare a Berlino di tipico e irrinunciabile

Solitamente la cucina tedesca e nord europea in generale non gode di una particolare fama, specialmente in Italia. Ciò non toglie, però, che si possono trovare dei piatti veramente deliziosi e che, come per ogni paese, il cibo riflette appieno le abitudini e la cultura di un popolo. E poi, può veramente dirsi un viaggio, quello in cui non si provano i piatti locali? Ecco alcuni dei più famosi piatti tipici di Berlino:

  • Currywurst: il cibo da strada per eccellenza, che potete trovare anche in pub e ristoranti. Si tratta di wurstel tagliati a pezzi ricoperti di una salsa a base di ketchup e curry. Può sembrare semplice e banale, ma non lo è affatto! Da mangiare rigorosamente insieme alle patatine fritte.
  • Bretzel: quelli che arrivano in Italia sono simili agli originali tedeschi, ma non uguali. L’ideale è mangiarli appena sfornati in una Backerei, il forno tipico. Ci sono tante varianti, ma nessuna batte quella classica col sale grosso, specialmente se mandata giù insieme a un buon boccale di birra Pilsner.
  • Apfelstrudel: il classico strudel di mele, ma con una marcia in più. L’ideale per iniziare bene la giornata alla scoperta di Berlino.
vedere berlino
  • Kartoffelsalat: la tipica insalata di patate tedesca, ricca di ingredienti che la rendono un pasto nutriente e saporito. È praticamente immancabile a qualsiasi festa e la trovate spesso come gustoso contorno di piatti a base di carne.
  • Pfannkuchen: una sorta di bomba fritta, generalmente ripiena di marmellata di prugne, ma si trova anche con la crema pasticciera. Questo dolce tipico di Berlino è così famoso che nel resto della Germania lo chiamano proprio “Berliner”.
  • Lebkuchen e Gluhwein: se vi trovate a Berlino durante le feste natalizie, non perdete l’occasione di sorseggiare un po’ di Gluhwein, il vin brulé tedesco, da accompagnare con i tipici biscotti allo zenzero, i Lebkuchen.
  • Senfeier: se siete amanti delle uova e della senape, amerete questo piatto tipico di Berlino, composto, letteralmente, da uova bollite e una salsa a base di senape!
  • Infine, non un piatto, ma una vera e propria esperienza di vita: niente è più tedesco del fermarsi in un biergarten a sorseggiare una birra. Lasciatevi consigliare sulla birra se non siete esperti, sedetevi sulle tipiche panche di legno e sentitevi berlinesi per un po’.
da vedere berlino

Come spostarsi a Berlino per ottimizzare il viaggio

Come avrete intuito, per visitare Berlino è fondamentale capire come muoversi. Le opzioni sono principalmente tre:

  • S-Bahn: è la linea ferroviaria urbana che viaggia in superficie. Arriva fino in periferia, a Brandeburgo e a Potsdam. La riconoscete dalla S bianca su sfondo verde. Le linee della S-Bahn hanno sempre una “S” davanti al numero.
  • U-Bahn: la metropolitana di Berlino, che passa sia sottoterra che in superficie, riconoscibile dalla U bianca su sfondo blu. Le linee si concentrano nel centro della città, quindi vi tornerà utile per visitare le principali cose da vedere a Berlino.
  • Autobus: gli autobus a Berlino sono perlopiù efficienti e puntuali, anche se riuscire a comprendere le varie intersezioni può non essere semplicissimo. Trovate le fermate cercando la lettera H. Oltre alle classiche linee urbane, troverete le linee M (Metrobus, attivo 24 ore su 24), X (Bus Express, utili specialmente per spostarsi dall’aeroporto) e N, i notturni.
berlino da non perdere

Biglietti e sconti

Ci sono diverse soluzioni da valutare per capire come muoversi a Berlino al meglio. Appena scesi dall’aereo, già all’interno dell’aeroporto troverete dei rivenditori automatici di biglietti per i mezzi pubblici. Considerate innanzitutto che Berlino è divisa in 3 zone, A, B e C (raffigurate più giù).
Arrivando dall’aeroporto di Tegel, vi basterà acquistare un biglietto per le zone AB. Da quello di Schönefeld, invece, avrete bisogno di coprire le zone ABC. In base a quanti giorni avete a disposizione per visitare Berlino e di quali zone vi interessano di più, potete valutare l’acquisto di un biglietto per uno o più giorni. Per consultare i tantissimi tipi di biglietti a disposizione, vi rimandiamo alla versione inglese del sito ufficiale dei trasporti di Berlino.

Zone Tariffa standard Tariffa ridotta
Berlin AB (24h ticket) €8.80 €5.60
Berlin BC (24h ticket) €9.20 €5.90
Berlin ABC (24h ticket) €10.00 €6.10
Tutti i trasporti della rete VBB (giornaliero) €23.00

Tra gli altri tipi di biglietti turistici vi segnaliamo anche:

  • EasyCityPass Berlin e Berlin CityTourCard, entrambe ideali per famiglie, in quanto permettono a un adulto e fino a 3 bambini (dai 6 ai 14 anni) di viaggiare gratuitamente e di usufruire di vantaggiosi sconti su tantissime attrazioni. La scelta tra le due ricade in base alle attrazioni incluse nelle rispettive offerte.
  • QueerCityPass Berlin: la prima soluzione pensata appositamente per la comunità LGBTI, con sconti su musei, negozi, locali e ristoranti. Anche in questo caso, ovviamente, sono inclusi fino a 3 bambini dai 6 ai 14 anni.
  • Per consultare le tantissime altre soluzioni offerte, vistate la pagina “Tickets” del sito della S-Bahn.
berlino luoghi da visitare

Berlin Welcome Card

Un’altra soluzione molto amata da chi visita Berlino è la Berlin Welcome Card. Di questa carta esistono due varianti: quella standard e quella All Inclusive. Con quest’ultima opzione, per esempio, potete visitare gratuitamente tutti i musei dell’Isola dei Musei e godere di ancora più vantaggi rispetto alla versione standard.
In entrambi i casi, comunque, in queste soluzioni è racchiuso quasi tutto quello da non perdere a Berlino. Con l’acquisto della Berlin Welcome Card potrete inoltre viaggiare gratis sui trasporti pubblici, risparmiare fino al 50% in moltissime attrazioni e avere una mappa della città da sfruttare in ogni momento.
Per consultare tutte le opzioni e i vantaggi, consultate il sito ufficiale del turismo tedesco, nella pagina dedicata alla Berlin Welcome Card.
Infine, per quanto riguarda le tariffe, ecco un piccolo schema come riportato sul sito ufficiale:

visita a berlino

Cosa fare e NON fare a Berlino e consigli di viaggio

Ecco qualche consiglio e qualche curiosità che vi accompagneranno in tutti i posti da vedere a Berlino che sceglierete:

  • Sparse per la città di Berlino troverete diverse statue raffiguranti colorati orsi. L’orso è infatti il simbolo di Berlino fin dal XIII secolo.
  • Un altro simpatico simbolo di Berlino è l’Ampelmann. Attraversando la strada sicuramente noterete che il simbolo dell'”omino” del semaforo ha una forma particolare. Risale al 1961, e il suo successo nella Repubblica Democratica Tedesca, dopo la caduta del Muro di Berlino, portò a farlo adottare anche nel resto di Berlino.
  • Per visitare Berlino non è necessario il passaporto, basta una carta di identità valida per l’espatrio. Portate con voi anche la tessera sanitaria in caso di necessità di assistenza sanitaria.
  • Non sono previste tariffe aggiuntive per il roaming in Europa. Potete quindi continuare a usufruire del vostro piano tariffario senza spese extra (ma controllate le condizioni del vostro operatore prima di partire).
cosa da vedere a berlino
  • Non vi preoccupate troppo se non conoscete a fondo il tedesco: in Germania, e a Berlino in particolare, praticamente tutti parlano fluentemente inglese.
  • Non è necessario portare con voi adattatori per le spine elettriche, in quanto le più diffuse sono quelle di tipo C (a due contatti) ed F (schuko).
  • Per avere tutta Berlino a portata di smartphone, potete scaricare l’app gratuita Going Local Berlin, con più di 700 suggerimenti, itinerari e tante informazioni utili su ristoranti e locali.
  • I tedeschi potranno avere la nomea di popolo freddo, ma date loro una chance perché non è assolutamente così: gioviali, gentili e disponibili, la maggior parte dei tedeschi e dei berlinesi amano il rispetto sopra ogni cosa. La chiave è proprio questa: rispettare il bene pubblico ammirandolo senza deturparlo, rispettare la quiete pubblica evitando inutili schiamazzi, e rispettare il prossimo con gentilezza e cortesia.
10 cose da fare a berlino

I mercatini di Natale di Berlino da non perdere assolutamente

Come molte delle città del Nord Europa, anche Berlino vanta una notevole tradizione in fatto di mercatini natalizi, i Weihnachtsmarkt. Quando vi trovate a Berlino, i mercatini di Natale da non perdere sono principalmente 5: Alexanderplatz, Gendarmenmarkt, Neukölln, Prenzlauerberg e quello di fronte al Castello di Charlottenburg. A Potsdamer Platz viene spesso allestito un vero e proprio Winter World. Non perdete l’occasione di assaggiare i dolci tradizionali come l’Holzofenbrot, e magari accompagnarli da un po’ di Glühwein, una sorta di vin brulé tedesco. Potrete acquistare oggetti di artigianato, souvernir e regali di Natale speciali, magari ascoltando musica natalizia dal vivo o assistendo a uno dei tanti spettacoli. Sono tutti magici, ma quello di Charlottenburg beneficia sicuramente di un’atmosfera ancora più disneyana grazie al castello che fa da sfondo.
I mercatini di Berlino si tengono nelle principali piazze della città da fine novembre a inizio gennaio.

10 cose da vedere berlino

Provare a entrare al Berghain, il fulcro della scena techno europea

Anche se riuscire a entrare è pressoché impossibile, tra le cose da vedere a Berlino non si può non menzionare l’esclusivo locale. Qui, nel paradiso della musica techno, tutto può accadere, ma nessuno lo saprà mai. Sì, perché se riuscire a entrare al Berghain significa essere praticamente miracolati, all’interno sono assolutamente bandite riprese e foto. Quasi, non si può nemmeno parlare di ciò che si è visto, sentito e sperimentato tra le sue pareti, tra musica martellante e dark room.
Anche se fa indubbiamente parte delle cose da non perdere a Berlino, ribadiamo che non è assolutamente alla portata di tutti, né per i “contenuti”, né tanto meno per la possibilità di entrare. I criteri di selezione all’ingresso sono oscuri, ma si dice che i famosi buttafuori del Berghain siano in grado di capire con uno sguardo se siete pronti alla sfida o meno. Solo per veri temerari.

Dove

Am Wriezener Bahnhof

Come

In autobus: 347, n5 (Weberwiese). In metro: U5 (Weberwiese)

Quando

Tutti i giorni, da mezzanotte in poi

Quanto

15€

vedere a berlino

Fare un bagno nella Badeschiff, la piscina più amata dai berlinesi e non

Temete che il caldo tedesco sia troppo da sopportare? Cercate il relax della piscina in centro a Berlino? Camminare lungo il Muro di Berlino sotto al sole vi ha sfiancato? Nessun problema: dall’altra parte del ponte Oberbaumbrücke c’è un barcone adibito a piscina dove potersi rilassare. L’intera area circostante fa parte di un circolo ricreativo decisamente gettonato in estate. Un must della cultura berlinese da provare almeno una volta se riuscite a trovare una sdraio libera!

Dove

Eichenstraße 4

Come

In metro: U-Bahn linea U1 fermata Schlesisches Tor. In treno: S-Bahn linee S8, S85, S9, S42 o S41 fermata Treptower Park.

Quando

Dal 1 maggio dalle 8:00 alle 23:00. Gli orari possono variare in caso di maltempo.

Quanto

Adulti: €6,50 Ridotto (studenti e diversamente abili): €3,50. Bambini dai 6 ai 12 anni: €2,00. Bambini sotto i 6 anni: gratuito.

cose da vedere berlino

Cosa non fare a Berlino: consigli utili per godersi la vacanza senza problemi

Finora abbiamo parlato di cosa fare a Berlino, ma ci sono cose che è meglio evitare? Come per tutte le grandi città, sì, ci sono delle accortezze di cui tenere conto. In primis, fare sempre attenzione quando ci si trova in luoghi affollati e sui mezzi pubblici, in quanto il pericolo di essere borseggiati è sempre presente anche nelle città più sicure. Anzi, forse proprio perché ci si sente al sicuro, a volte si tende ad abbassare la guardia.
Berlino, poi, ha una storia tutta particolare legata ovviamente agli avvenimenti del secolo scorso. La drammaticità che li ha caratterizzati ha lasciato una cicatrice indelebile nel cuore del popolo tedesco, che non ne parla assolutamente volentieri né con leggerezza. Per questo motivo è vivamente sconsigliato prendere l’argomento sottogamba, peggio ancora ironizzandoci su.
Infine, benché non sia la più famosa al mondo, la cucina tedesca è sicuramente molto appetibile. Per mangiare pasta e pizza c’è sempre tempo e modo a casa, quindi perché non provare qualche piatto tipico? Lasciatevi consigliare o guidare dal vostro istinto, quasi sicuramente non ne resterete delusi!

berlino cosa vedere

I migliori tour di Berlino da provare

Se desiderate visitare Berlino senza stress e senza dovervi occupare di organizzare i vari spostamenti, forse l’opzione del tour organizzato è quello che fa per voi. I tour a vostra disposizione sono veramente infiniti, adatti a tutti i gusti (anche i più strani!). Rimanendo tra quelli principali offerti direttamente dal portale del turismo tedesco, ecco i più gettonati:

  • I più famosi e versatili sono i tour in autobus, tra cui i classici hop ‘n off, in cui potete salire e scendere in qualsiasi fermata. Potete scegliere tra quelli relativi a una zona in particolare, come il Muro di Berlino, o più generici che vi permettono di farvi un’idea della città, magari per soffermarvi poi dove siete rimasti più colpiti.
  • Berlino è attraversata dal fiume Sprea, quindi perché non approfittarne per un bel tour in barca?
  • Se invece cercate un’esperienza fatta su misura per voi o un tour privato, il portale Get Your Guide è sempre sul pezzo, specialmente quando si parla di cosa vedere a Berlino.
cosa vedere a berlino in 3 gg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
© 2021 Cose di Viaggio è un sito Giddy Up Srl - P.IVA 14849541009
Close