Il castello del Belvedere, una finestra su Vienna, che ospita il Bacio di Klimt

Uno dei posti da visitare a Vienna più suggestivi è il Castello del Belvedere, in tedesco Schloss Belvedere, un luogo unico per la valenza storica e architettonica. Il Belvedere Palace a Vienna, infatti, è un posto straordinario per la fantastica posizione geografica, una collina sopra Vienna, da cui si ha una vista mozzafiato sulla città. Ma ancora, il museo del Belvedere di Vienna, ospitato in questi locali, presenta ai visitatori opere d’arte uniche, come il celebre “Bacio di Klimt”.

Castelli di Vienna: la storia del Belvedere Palace

La storia di Vienna s’intreccia con quella di uno dei suoi palazzi più rappresentativi: il Belvedere. Questo castello d’Austria venne costruito per volere del principe Eugenio di Savoia, un valoroso condottiero e diplomatico dell’impero asburgico. Il militare sfruttò la ricchezza accumulata, grazie ai campi di battaglia, per farsi costruire delle dimore uniche, come il Belvedere di Wien. La costruzione di questo posto da visitare a Vienna iniziò nel 1712 in un terreno precedentemente saccheggiato dai Turchi, sotto la guida di Johann Bernhard Fischer von Erlach prima e Johann Lucas von Hildebrandt dopo. Alla morte del principe il Palazzo del Belvedere a Vienna passò a sua nipote, che vendette la proprietà all’imperatrice Maria Teresa. Nel 1776 la sovrana aprì la prima Galleria al Belvedere di Vienna.

prezzo belvedere

Cosa vedere al Belvedere di Vienna

Il castello del Belvedere a Vienna si compone, in realtà, di due differenti edifici, denominati: Belvedere Inferiore e Superiore. I due palazzi si trovano ai piedi e in cima di una collina che sovrasta Vienna. All’interno dei due palazzi si trovano delle cose da vedere a Vienna molto importanti, eccone una lista:

  • Belvedere Inferiore: si tratta della residenza estiva del principe Eugenio di Savoia e fu costruito tra il 1714 e il 1716. La struttura è a un solo piano, tranne che per la parte dell’ingresso, che prende due piani d’altezza. La facciata del Belvedere Museum di Vienna è scandita da un susseguirsi di finestre e colonne;
  • Gli interni del Belvedere di Vienna inferiore: punto di forza del Belvedere Inferiore è la “Galleria di Marmo”, dove si trovano tante sculture antiche e barocche. Rivelanti anche la “Sala Grottesca” e il padiglione del giardino, anch’esso finemente affrescato;

  • Museo del Barocco: nel Belvedere Inferiore è ospitato il “Museo del Barocco”, che ospita tante opere d’arte di questo periodo storico. Tra le altre, “L’apoteosi del principe Eugenio” voluta dal proprietario del Castello;
  • Belvedere Superiore: questo palazzo veniva utilizzato dal Principe Eugenio come luogo di ricevimento e di rappresentanza e fu costruito tra il 1721 e il 1723. La costruzione è più maestosa della precedente. Si tratta di due piani, che diventano tre nella zona dell’entrata. Il tetto è colorato di un tipico verde e decorato con varie statue. Anche in questo caso, la facciata è scandita da finestre e colonne, ma di diversa ampiezza nei differenti piani;
vienna belvedere
  • Gli interni del Belvedere Superiore a Vienna: il castello del Belvedere è un esempio maestoso di stile barocco. Le stanze dei palazzi sono riccamente decorate. Nel Belvedere Superiore, soprattutto, si trovano degli affreschi, ricchi rivestimenti in legno e stupende sculture in marmo. Famoso, appunto, il “Salone di Marmo” posto al primo piano dello stabile, ma che copre due piani di altezza, ricco di sculture e con il soffitto riccamente affrescato. Ma anche il “Gabinetto Dorato” con i caratteristici rivestimenti dorati e la statua del fondatore del castello. La prima stanza dello stabile è la “Sala Terrena”, in cui si trovano delle raffigurazioni di Atlante che reggono il tetto;
  • Osterreichische Galerie: al Belvedere Superiore si può visitare la “Galleria Austriaca”, in cui sono esposte delle magnifiche opere d’arte del diciannovesimo e ventesimo secolo. Tra queste, le opere di Klimt, di cui la più famosa è di certo il leggendario “Bacio“. Ma anche delle eccellenze di Delacroix, Rodin, Monet, Cezanne e Renoir. Il Belvedere Museum è diviso in 7 sale, che vanno dal medioevo al modernismo. Tra le opere più osservate da chi visita Vienna il dipinto “Napoleone che attraversa le Alpi“, che ritrae il famoso condottiero su di un cavallo bianco rampante;

  • Il parco: il Belvedere a Vienna è circondato da un maestoso giardino, che collega i due edifici. Per decorare il parco del castello del Belvedere di Vienna venne chiamato Dominique Girare, l’artista che si era occupato anche di decorare i giardini di Versailles. Il parco presenta degli abbellimenti di stile barocco, con fontane e giochi d’acqua e la cascata che degradata lungo la collina. Nelle stalle del palazzo si trova oggi il Museo dell’arte medievale, tra le mostre di Vienna permanenti da vedere assolutamente;
  • Orangerie: nel parco del castello del Belvedere si trova un altro edificio: l'”Orangerie”. Si tratta di un luogo unico, il cui tetto e la facciata sono stati progettati per poter essere aperti nel periodo estivo. Il palazzo era destinato alla coltivazione delle arance.
klimt vienna
Leggi anche: Castello di Schönbrunn: tutte le informazioni e curiosità sulla dimora della Principessa Sissi

Mostra di Klimt a Vienna e altre opere uniche da visitare al Castello

Nel Belvedere di Vienna Klimt è protagonista. Il palazzo superiore, in particolare, presenta una collezione di suo opere eccezionali, tra cui “Il Bacio di Klimt“. A Vienna il celebre dipinto di Klimt è diventato un simbolo. Il quadro, grande 180×180 centimetri, rappresenta un tenero bacio. Secondo la leggenda i protagonisti sono Klimt stesso e Emilie Flöge. L’opera risale al 1908. Ma di Klimt nel Belvedere si trovano ben 24 dipinti, tra cui “Giuditta I”, con i tipici accenti dorati e l’espressione ammiccante.


Leggi anche: Il Prater: tutte le informazioni e le curiosità sul parco giochi di Vienna

Le curiosità sul Belvedere di Vienna

Tra le 10 cose da vedere a Vienna di certo c’è il castello del Belvedere. Un luogo ricco di storia e da sempre utilizzato per divulgare la bellezza dell’arte. Molte sono le curiosità che girano intorno a quest’edificio unico, vediamone alcune:

  • Il principe Eugenio di Savoia fece costruire questo palazzo unico anche perché un altro condottiero, Heinrich Franz von Mansfeld, suo avversario, aveva acquistato un terreno vicino, progettando una dimora maestosa. Uno dei luoghi da visitare di Vienna più belli sarebbe nato quindi da una sana competizione;
  • Il Canaletto dipinse una veduta di Vienna direttamente dal Belvedere Superiore, che dà un’idea del panorama che questo posto unico dona ai suoi visitatori;
  • La posizione strategica del Belvedere Superiore sembra desse al Principe Eugenio di Savoia la possibilità di controllare perfino il sovrano a Hofurg;
  • Nel 1955 nel “Salone di Marmo” venne firmato il Trattato dello Stato Austriaco;

  • Uno degli ultimi utilizzatori del castello fu Francesco Ferdinando, l’erede al trono austriaco che venne assassinato a Sarajevo nel 1914. Da quest’avvenimento ebbe avvio la prima guerra mondiale;
  • Nel parco del Belvedere si trova una zona denominata “Alpengarten”, che ospita ben 3600 diverse piante montane;
  • Cosa fare a Vienna al Belvedere? Tra le varie possibilità offerte al visitatore c’è anche un particolare workshop. In onore al tocco dorato di Klimt, i visitatori potranno impreziosire i loro souvenir con delle foglie d’oro.
belvedere
Leggi anche: Stephansdom di Vienna: orari e curiosità sul Duomo di Santo Stefano

Vienna, castello del Belvedere: l’opinione dei turisti

Organizzare una visita a Vienna non è del tutto facile. Ci sono tante attrazioni che meritano una sosta, tra queste sicuramente il Belvedere. Per sapere se questo palazzo unico è davvero un posto da prendere in considerazione tra le 10 cose da fare a Vienna, ecco le opinioni di alcuni turisti, che hanno già visitato l’edificio, consultabili anche sulla pagina ufficiale di Tripadvisor dell’attrazione.

bacio klimtcastello belvedere

belvedere viennabelvedere prezzi
Leggi anche: Palazzo Reale Hofburg di Vienna: orari, biglietti e tante curiosità sul Castello di Sissi

Palazzo e museo del Belvedere: prezzi e orari

Di seguito tutte le informazioni necessarie per raggiungere e visitare il castello del Belvedere a Vienna.
Gli orari d’apertura sono:
Tutti i giorni dalle 10 alle 18, mentre l’Orangerie è aperto solo dalle 10 alle 12.

Il prezzo del Belvedere è:
22 euro (il biglietto comprende l’ingresso al palazzo inferiore, a quello superiore e all’Orangerie).

Segue una mappa che illustra la posizione del Belvedere. Per raggiungere l’attrazione si può utilizzare la linea U1 della metro, il bus n.71 o il tram D.


Leggi anche: Cerca la tua destinazione e scopri le migliori attività!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
© 2021 Cose di Viaggio è un sito Giddy Up Srl - P.IVA 14849541009
Close