Cosa vedere a Vienna: monumenti e itinerari da non perdere raccolti per voi

Vienna è una città dalle mille sorprese. Le cose da visitare sono numerose ma abbiamo voluto elencare le 10 attrazioni imperdibili di Vienna. Dai due Castelli degli Asburgo, ai tanti musei cittadini, fino ai luoghi di svago per grandi e piccini. Il Prater e lo Zoo vi faranno vivere Vienna sotto un’altra sfumatura. Per organizzarvi al meglio abbiamo proposto anche degli itinerari specifici da svolgere in uno, due, tre, quattro o cinque giorni, per essere sicuri di non perdere nessuna delle tante bellezze della città.

Vienna, cosa vedere: tutti i luoghi simbolo del capoluogo austriaco

I posti da visitare a Vienna, specie di interesse artistico sono numerosi. La storia della capitale austriaca è fortemente legata alle vicende e alla grandezza dell’impero asburgico. Nel centro storico si trova il Castello di Hofburg e, in periferia, il palazzo reale di Schonbrunn. Ma nella lista di cosa vedere a Vienna non possono mancare i tanti musei: quello dell’Albertina e la preziosa collezione del Kunsthistorisches Museum. Per i più piccini non mancano inoltre le occasioni di divertimento dal Prater all’antico Zoo. Avete deciso di visitare Vienna? Luoghi da visitare  raccolti in una lista delle 10 cose da vedere a Vienna e la proposta di alcuni itinerari da compiere in due o più giorni, sono tutti raccolti di seguito.

Cose di Viaggio consiglia degli itinerari per organizzare a Vienna cosa vedere a seconda dei giorni che resterete in città. Il primo giorno ci si potrà soffermare sui due monumenti principali del centro cittadino: il Castello di Hofburg e il Duomo di Santo Stefano. Entrambe le attrazioni nascondono molteplici tesori. A Vienna cosa vedere in due giorni? Sarà possibile osservare anche le collezioni dei musei gemelli della Ringstrasse: quello di Storia dell’arte e il Museo di Storia Naturale. Il terzo giorno una gita in periferia mostrerà le bellezze mozzafiato del Castello estivo degli Asburgo: Schonbrunn. Un luogo indimenticabile e dalle mille bellezze. Tra i luoghi da visitare a Vienna, anche il vasto parco, in cui si trova uno degli Zoo più antichi del mondo. Ma ancora, con ulteriori giorni a disposizione, immancabile una vista al Prater con la sua ruota panoramica e le tante attrazioni divertenti. Per gli amanti dell’arte consigliate anche la Hundertwasserhaus, l’Albertina e il maestoso Castello del Belvedere.

cosa vedere vienna

  1. Il Castello di Hofburg, dove rivivere la storia della Principessa Sissi
  2. A Vienna da visitare assolutamente c’è il Castello di Hofburg. Si tratta della sede dell’impero asburgico, la cui costruzione è divisa in diverse ali. Il primo nucleo del Palazzo Reale di Vienna è stato costruito già nel Medioevo, ma l’edificio è stato più volte ampliato e rimaneggiato, fino all’inizio del novecento. Cosa visitare a Vienna nel Castello di Hofburg? Di certo le sale fastose e il Museo di Sissi, imperatrice molto amata dai turisti. Particolare per chi visita Vienna anche il Tesoro imperiale, che svela ai visitatori i gioielli degli Asburgo dal valore inestimabile.

    Dove

    Michaelerkuppel 1010

    Come

    Tramite tre linee bus 1A o 2A ; i tram n.1 , 2, 71 o D e la metropolitana U3

    Quando

    -Museo di Sissi, appartamenti imperiali e Museo delle argenterie: da giovedì a domenica dalle 10 alle 17;
    -Burkapelle: da lunedì a giovedì dalle 11 alle 15, venerdì dalle 11 alle 13;
    -Scuola d’equitazione spagnola: tutti i giorni dalle 9 alle 16;
    -Tesoro Imperiale: tutti i giorni dalle 9 alle 17.30;
    -Museo dell’Albertina: lunedì, martedì, giovedì, sabato e domenica dalle 10 alle 18; mercoledì e venerdì dalle 10 alle 21.

    Quanto

    -Museo di Sissi, appartamenti imperiali e Museo delle argenterie: 15 euro;
    -Scuola d’equitazione spagnola: 15 euro;
    -Tesoro Imperiale: 12 euro;
    -Museo dell’Albertina: 17,90 euro.

    cosa visitare vienna

  3. Stephansdom di Vienna, la cattedrale di Santo Stefano
  4. Tra le cose da vedere a Vienna assolutamente la cattedrale cittadina: Stephansdom, dedicata a Santo Stefano. Un capolavoro, la cui architettura esterna è in chiaro stile gotico ed è caratterizzata da un meraviglioso tetto multicolore. Ma un altro elemento che distingue il Duomo di Vienna è Steffl, lunga guglia che sormonta tutta Vienna. Una particolare iscrizione della parete estera dell’edificio riporta anche al periodo della Seconda Guerra Mondiale.

    Dove

    Stephansplatz

    Come

    Tramite le linee U1 e U2 della metropolitana

    Quando

    -Da lunedì al sabato dalle 6 alle 22;
    -Domenica e festivi dalle 7 alle 22.

    Quanto

    -Catacombe: 5,50 euro;
    -Torre Sud: 4,50 euro;
    -Torre Nord: 5,50 euro.

    cose vedere vienna

  5. Il Prater, il famoso parco di divertimenti
  6. Cosa fare a Vienna con i più piccoli? Una gita al grande parco di divertimenti cittadino: il Prater. Si tratta del polmone verde della città, in cui, oltre alle bellezze paesaggistiche e ai sentieri naturali, ci si può divertire con tante attrazioni divertenti. Dalle giostre più classiche a quelle più moderne, il parco offre tante cose da fare a Vienna, come i numerosi punti gastronomici e il trenino, attrattiva per grandi e piccini. Al Prater è possibile anche effettuare un giro sulla famosa ruota panoramica cittadina o una visita al Museo delle Cere.

    Dove

    1020 Vienna

    Come

    Tramite le linee U1 e U2 della metropolitana, ma anche quelle n. 0 e 15 del tram

    Quando

    Tutti i giorni dalle 10 all’01 di notte

    Quanto

    L’ingresso al parco è gratuito

    vienna cose vedere

  7. Castello di Schonbrunn, per sentirsi dei reali per un giorno
  8. La residenza estiva degli Asburgo a Vienna è il Castello di Schonbrunn. Si tratta di un palazzo imponente di una tipica sfumatura di giallo. All’interno si trovano gli appartamenti dell’imperatore Francesco Giuseppe, che qui nacque e morì. Ma è possibile visitare anche le stanze personali della principessa Sissi. Per i bambini è visitabile uno specifico museo e ben due labirinti. I più golosi potranno assistere alla lezione di cucina di un tradizionale strudel di mele.

    Dove

    Schönbrunner Schloßstraße 47

    Come

    Tramite la linea U4 della metro

    Quando

    Da giovedì a domenica dalle 9:30 alle 17;
    Il parco del castello è aperto invece tutti i giorni dalle 6:30 alle 19

    Quanto

    –Imperial Tour (visita delle stanze di Francesco Giuseppe e Sissi, ma anche delle sale di rappresentanza): 16 euro;
    –Gran Tour (visita delle stanze comprese nell’Imperial Tour e di quelle di Maria Teresa): 20 euro;
    –Gloriette: 4,50 euro;
    –Labirinto: 6 euro;
    –Museo dei bambini: 9,50 euro;
    –Museo dei bambini + labirinto: 12 euro;
    –Museo dei bambini + zoo + labirinto: 28 euro;
    –Classic pass (Grand tour + Giardino del principe ereditario + Gloriette + Giardino dell’Orangerie + Labirinto): 28,50 euro;
    –Classic pass plus (Grand tour + Giardino del principe ereditario + Gloriette + Giardino dell’Orangerie + Labirinto + Zoo + Serra + Giardino del Deserto): 47 euro

    vienna vedere

  9. Castello del Belvedere e la collezione di celebri opere
  10. Oltre i due castelli imperiali a Vienna tra le 10 cose da vedere c’è un altro Castello bellissimo, quello del Belvedere. La costruzione magnifica, in realtà è divisa in due diversi edifici, quello inferiore e quello superiore. Da quest’ultimo si ha una vista spettacolare di tutta Vienna. All’interno del Castello è conservata una collezione museale, tra i luoghi da vedere a Vienna, in cui si trova anche il celebre “Bacio” di Klimt.

    Dove

    Prinz Eugen-Straße 27

    Come

    Tramite la linea U1 della metro, il bus n.71 o il tram D

    Quando

    Tutti i giorni dalle 10 alle 18, mentre l’Orangerie è aperto solo dalle 10 alle 12

    Quanto

    22 euro

    cosa fare vienna

  11. Hundertwasserhaus a Vienna, un’opera moderna tra i castelli
  12. Vienna, una città da visitare, per motivi culturali e non solo. Se si vuole osservare un’opera d’arte architettonica davvero unica, ci si deve recare all’Hundertwasserhaus. Quest’edificio popolare viennese, è stato progettato da Hundertwasser seguendo i principi dell’ecologia. Ogni appartamento è personalizzato e i turisti possono cogliere numerosi particolari differenti.

    Dove

    Kegelgasse 36-38

    Come

    Tramite la metro, linee U1, U2, U3, U4 o la linea 1 del tram

    Quando

    Sempre

    Quanto

    Gratuito

    vienna cosa visitare

  13. Kunsthistorisches Museum con la ricca collezione d’arte
  14. Chi ama l’arte può trovare nella capitale austriaca un’ampia offerta museale. La più importante collezione d’arte è certamente il Museo di Storia dell’arte, che presenta al pubblico una vastissima proposta di opere d’arte. L’edificio è stato voluto direttamente all’imperatore Francesco Giuseppe con lo scopo di diventare il museo cittadino. Tra le tante opere qui custodite anche una collezione d’arte italiana, con nomi come Raffaello, Caravaggio, Tintoretto, Tiziano, Parmigianino, Canaletto, Giorgione e Antonello da Messina.

    Dove

    Maria-Theresien-Platz

    Come

    Tramite la metro, linee U2 e U3, il bus 48A e 57A o le linee del tram n.1, 2, 46, 49, 71 e D

    Quando

    -Da giugno ad agosto: tutti i giorni, tranne il giovedì: dalle 10 alle 18, giovedì: dalle 10 alle 21;
    -Da settembre a maggio: martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica: dalle 10 alle 18, giovedì: dalle 10 alle 21

    Quanto

    16 euro

    vedere vienna

  15. Museo dell’Albertina nel centro storico di Vienna
  16. A Vienna i luoghi da visitare con valenza culturale sono davvero numerosi. Tra le varie raccolte museali, molto importante è l’Albertina di Vienna, che conserva una vasta collezione di arte grafica. Tra le varie opere in mostra qui anche dei disegni di Michelangelo, Rembrandt, Rubens, Raffaello, Dürer Klimt e Picasso. Lo stesso palazzo ha una sua valenza artistica, riportando indietro al periodo barocco.

    Dove

    Albertinaplatz

    Come

    Tramite quattro linee della metropolitana: U1, U2, U3 e U4 e i tram: 1, 2, 62, 71 e D

    Quando

    -Lunedì, martedì, giovedì, sabato, domenica dalle 10 alle 18;
    -Mercoledì e venerdì dalle 10 alle 21

    Quanto

    16 euro

    vienna turismo cosa vederevienna turismo cosa vedere

  17. Lo zoo di Vienna, il Tiergarten Schoenbrunn
  18. A Vienna cosa fare per far divertire i bambini? Oltre il Prater, è molto consigliata una visita allo Zoo di Vienna. Questo luogo unico si trova all’interno del parco di Schonbrunn ed è uno degli zoo più antichi del mondo. Ai visitatori viene offerta la possibilità di viaggiare attraverso differenti ambienti del globo terrestre. Tra gli animali che si possono osservare allo zoo anche una coppia di panda.

    Dove

    Maxingstraße

    Come

    Tramite la linea U4 della metro

    Quando

    -A gennaio, ottobre, novembre e dicembre è alle 16:30;
    -A febbraio alle 17:00;
    -Nel mese di marzo il giardino zoologico chiude alle 17:30;
    -Tra aprile e settembre la chiusura è alle 18.30

    Quanto

    22 euro

    vienna austria cosa vedere

  19. Rathaus: il municipio di Vienna
  20. Uno dei posti da visitare a Vienna è il municipio cittadino: la Rathaus. La costruzione di quest’importante edificio risale alla fine dell’Ottocento e replica lo stile gotico. Il municipio è dotato di un vasto cortile interno porticato. Ma il vero punto di ritrovo è la piazza antistante la Rathaus. In questo grande spazio si svolgono manifestazioni e fiere. Cosa vedere a Vienna a Natale? Nella piazza del municipio cittadino viene allestito un grande mercatino natalizio e la divertente pista di pattinaggio.

    Dove

    Friedrich-Schmidt-Platz 1

    Come

    Tramite la linea U2 della metro

    Quando

    Tutti i giorni tranne quelli di seduta, eventi e giorni festivi

    Quanto

    Gratuito
vienna citta da visitare

Cosa vedere a Vienna in 2 e 3 giorni: tanti consigli utili

Se vi state chiedendo a Vienna in Austria cosa vedere in poco tempo, sappiate che per conoscere bene questa città molto importante, servirebbe una permanenza lunga. Il centro città è la cosa da vedere a Vienna in un giorno, mentre i musei sono la cosa vedere a Vienna in due giorni. Avendo un terzo giorno disponibile nella capitale austriaca ci si potrà spostare in periferia e vedere il magnifico Castello di Schonbrunn e lo Zoo. Di seguito un possibile itinerario che potrete tenere a mente una volta arrivati a Vienna o da utilizzare come spunto quando stilerete la lista di cose da vedere a Vienna.

Giorno 1

  • Il punto di partenza di ogni visita a Vienna è il Duomo di Santo Stefano. Posizionato al centro della città. Qui sarà possibile visitare l’interno della cattedrale con le tante opere d’arte, ma anche le Catacombe e il Tesoro. Per avere una visione diversa sulla città è possibile salire sull’alta torre.
  • Dallo Stephansdom il Castello di Hofburg dista solo dieci minuti a piedi. Basterà, infatti, percorrere alcune vie del centro cittadino per raggiungere il palazzo imperiale.
    -Il resto della giornata verrà interamente impiegata della visita del Castello, delle tante sale, del Museo di Sissi e della Scuola d’Equitazione Spagnola. Se resta ulteriore tempo libero, tra le cose da visitare a Vienna anche il Tesoro imperiale, il Museo delle argenterie e la Burgkapelle meritano una visita.

Giorno 2

Il secondo giorno a disposizione a Vienna si potrà dedicare interamente alla visita di due collezioni museali uniche, che si trovano nella stessa piazza: Maria-Theresien-Platz, proprio vicino a Hofburg. Su questo centralissimo posto d’aggregazione si affaccia il Museo di Storia dell’Arte e quello di Storia Naturale. I due edifici imponenti sono del tutto gemelli e posizionati uno di fronte all’altro. Sicuramente per visitare le due vaste collezioni, una giornata è poco. Al Museo di Storia dell’Arte, tra le tante opere, è possibile osservare dei dipinti di grandi artisti italiani, come Raffaello. Nel Museo di Storia Naturale si possono osservare, invece, le specie esistenti sul pianeta e la loro evoluzione. Sono conservati qui più di 20 milioni d’oggetti e reperti, tra cui materiali e gemme preziose, di cui si conserva qui la più grande collezione d’Europa. Per i bambini sarà molto divertente osservare i resti dei dinosauri. A Vienna cosa vedere a Natale? In questa stupefacente piazza viene allestito un altro grande mercatino viennese

vienna cosa vedere natale

Giorno 3

  • Cosa vedere a Vienna in tre giorni? Dopo aver visitato i monumenti principali del centro città, il terzo giorno, è possibile spostarsi nella periferia della capitale austriaca. Qui si trova il Castello di Schonbrunn meta imperdibile della città. Era l’edificio preferito dell’imperatore Francesco Giuseppe ed è ancora possibile visitarne le stanze. Anche dell’imperatrice Sissi si può sapere di più grazie alla visita i queste meravigliose stanze. La Gran Galleria con i suoi specchi e il soffitto affrescato lascia letteralmente senza fiato.
  • Nel parco del palazzo si trova un’altra attrazione molto particolare: lo Zoo. Se resta del tempo dopo la visita al Castello, consigliamo di fare un giro in quest’attrazione unica, che dona molti spunti interessanti ai visitatori. Molto particolare il Tirolerhof: la riproduzione di una fattoria tirolese con gli animali tipici da cortile. Un’altra zona dello Zoo, invece, replica il clima di una foresta pluviale, con animali tipici, vegetazione e perfino i temporali.
posti visitare vienna

Cosa vedere a Vienna in 4 e 5 giorni, per vivere a pieno la città

Se si ha qualche giorno in più a disposizione per visitare la capitale austriaca, suggeriamo di seguito a Vienna cosa visitare nel quarto e nel quinto giorno. Potrai dedicarti al divertimento visitando il Prater o, se sei con  i bambini, una visita allo zoo di Vienna sicuramente farà loro piacere.

Giorno 4

  • Dopo aver visitato i due Castelli degli Asburgo, il Duomo, i due musei principali e lo Zoo, il quarto giorno di visita si può dedicare al divertimento, recandosi al Prater. Quest’enorme parco è l’occasione per far divertire bambini e adulti, con giostre e attraverso il Museo di Madame Tussauds. Ma il parco dà anche l’occasione di una gita nella natura e di conoscere più da vicino la cultura austriaca attraverso la vasta offerta gastronomica.
  • Dopo la gita al Prater, con soli 15 minuti di percorso a piedi, sarà possibile raggiungere un’altra attrazione da visitare a Vienna: la Hundertwasserhaus. A qualsiasi ora del giorno e della notte ci si può accomodare sul muretto della fontana che si trova di fronte all’edificio artistico e osservare quest’opera d’arte unica. Nelle vicinanze anche la Kunsthaus Wien, museo delle opere di Hundertwasser.

Giorno 5

  • Nel quinto giorno di visita a Vienna, consigliamo di non farsi scappare altre due collezioni artistiche uniche della città. Prima tra tutte quella del Castello del Belvedere, dove si possono osservare il Museo del Barocco, il Museo dell’arte medievale e la Osterreichische Galerie. Oltre le opere d’arte straordinarie è consigliato godersi il panorama mozzafiato sulla città e di visitare l’Orangerie e il grande parco.
  • Con ventisei minuti di cammino a piedi si può raggiunger un altro museo famoso della città: l’Albertina. Questo palazzo in cui vivevano il genero e la figlia di Maria Teresa, divenne poi l’edificio in cui venivano ospitati gli ospiti del palazzo imperiale. Il primo nucleo della collezione artistica si deve proprie al gusto artistico dell’arciduca Alberto di Sassonia-Teschen.

Cosa fare e non fare a Vienna e tanti consigli di viaggio

Vienna è una capitale europea tutta da scoprire. Per entrare a pieno nel clima tipico viennese e per visitarla a meglio, ecco alcuni consigli di viaggio, cose da fare e da non fare a Vienna:

  • Omaggio a Mozart: Vienna è la città natale di Mozart e i viennesi amano ricordarlo a ogni angolo. Troverete il volto del famoso musicista in ogni negozietto, punto turistico e non. Per omaggiare la sua memoria, consigliamo di assaggiare le amatissime “Palle di Mozart”, dei dolcetti al cioccolato diffusissime nella capitale;
  • Non parlate in inglese: a parte i luoghi altamente turistici, l’utilizzo della lingua inglese non è così scontato. Alle volte risulta più facile trovare qualcuno che comprende l’italiano;
  • Lasciate la mancia: a Vienna la mancia è d’obbligo. Quando pranzato o cenate in un ristorante prendete in considerazione questa spesa aggiuntiva;
  • Fate attenzione ai borseggiatori: in alcuni posti turistici e nelle stazioni, occhio alla vostra borsa! Alcuni cartelli ricordano a tutti i turisti il pericolo di essere borseggiati;
  • Vienna Pass: a Vienna i prezzi sono piuttosto cari. Per visitare le attrazioni cittadine è assolutamente consigliata la Vienna Pass. Un biglietto unico che dà libero accesso a tutti i punti d’interesse cittadino
  • Non organizzare visite serali: a Vienna la giornata è scandita in modo diverso. Verso le 18 si cena e i negozi chiudono, quindi, nella pianificazione della vostra visita, considerate il pomeriggio come termine ultimo per visitare le attrazioni turistiche;
  • Sacher Torte: il dolce più famoso della cucina viennese è la Sacher Torte. Non si può lasciare la capitale austriaca senza averne assaggiata una fetta. Anche una pausa nei famosi caffè del centro è d’obbligo;
  • Seguire le regole: gli austriaci sono un popolo molto attento alle regole. Che si tratti di un semaforo o del biglietto di un mezzo pubblico, è importante non lasciarsi sfuggire nessun atteggiamento incivile.
vienna turismo cosa vedere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
© 2021 Cose di Viaggio è un sito Giddy Up Srl - P.IVA 14849541009
Close